Chianciano: assessore Damiano Rocchi, “per il parco tematico è necessaria la sinergia con il sistema locale produttivo e non solo per cercare risorse ma soprattutto per responsabilizzare tutti sul progetto che potrebbe garantire opportunità per investitori su tema entertainment”

Dall’assessore di Chianciano Damiano Rocchi riceviamo e pubblichiamo

“Come ho avuto modo di spiegare dettagliatamente durante l’incontro, oltre all’importanza fondamentale della sinergia tra amministrazione comunale e sistema locale nella condivisione del progetto e anche nella definizione degli input progettuali sulla base dei quali lo stesso dovrebbe essere redatto, la necessità è quella dell’individuazione di un soggetto finanziatore realizzatore e gestore attraverso bando europeo. Come ci è stato anche confermato dalla dottoressa Cammarano ci potrebbero essere sicuramente possibilità di individuazione di tali soggetti imprenditoriali nel territorio nazionale, ma il progetto preliminare da mettere obbligatoriamente in gara conterrebbe i documenti utili e necessari a garantire ipotetici investitori la possibilità di effettuare valutazioni più approfondite.Inoltre, condizione non trascurabile, il fatto che con la gara avremo l’opportunità di veicolare internazionalmente il fatto che Chianciano Terme non è e non vuole essere una cittadina per il solo turismo termale e del benessere, ma oltre all’offerta sul congressuale e lo sportivo, potrebbe garantire l’opportunità di investitori sul tema dell’entertainment.L’idea di voler condividere anche finanziariamente (nell’eventualità che si trovi la condivisione dell’attuazione di tale idea/percorso) con il sistema produttivo locale il progetto preliminare da mettere in gara non è meramente finalizzata alla ricerca di risorse ma si basa su un concetto più profondo: quello di responsabilizzazione del “sistema produttivo e turistico” in un progetto di medio/lungo termine in cui necessariamente tutti dovrebbero credere. Ripeto, come semplicemente per ogni piccola azione/evento – per quanto ottimamente organizzato e di valore – se non vi è condivisione voglia e capacità di promo-commercializzarlo, questo non avrà sul tessuto la ricaduta che potenzialmente potrebbe avere”.