Chiusi: c’è tempo fino al 30 giugno per accedere ai contributi regionali concessi in presenza di sfratto per morosità non ancora convalidato

E’ stato recentemente pubblicato l’avviso del Comune di Chiusi finalizzato all’erogazione, grazie a risorse regionali, di contributi concessi in presenza di un procedimento di intimazione di sfratto per morosità non ancora convalidato, oppure non ancora eseguito. Il contributo, conforme con quanto deliberato dalla giunta regionale e comunale, sarà erogato fino a esaurimento fondi e la domanda potrà essere presentata entro e non oltre sabato 30 giugno 2018. Per accedere alla contribuzione sarà necessario presentare una domanda e rispettare alcuni requisiti tra cui essere un cittadino italiano oppure europeo o comunque essere in possesso di un permesso di soggiorno valido e di durata biennale (minimo); essere titolare di un contratto di locazione ed essere residente in un alloggio oggetto della procedura ubicato sul territorio comunale. Anche il reddito Isee sarà determinante al fine dell’accettazione della domanda e non dovrà superare i 20 mila euro annui. Infine dovrà essere ben indicata la natura della difficoltà economica temporanea (cassaintegrazione, riduzione delle ore, mobilità, licenziamento, dimissioni, malattia, cessazione di attività da libero professionista). Tutte le domande dovranno essere compilate utilizzando gli appositi moduli reperibili all’ufficio U.R.P del Comune o scaricabili dal sito internet www.comune.chiusi.si.it. Le domande che arriveranno agli uffici comunali, dove è possibile avere anche ulteriori informazioni e chiarimenti, saranno trasmesse all’Ente che liquiderà l’importo relativo secondo i criteri di ordine cronologico di presentazione della domanda e valore ISEE più basso in caso di domande presentate nello stesso giorno