Chiusi: il Comune lavora in vista dell’approvazione del bilancio di previsione; canone del suolo pubblico a quota -40% per le attività commerciali

Il Consiglio comunale della Città di Chiusi sarà presto impegnato in un’assise particolarmente importante nella quale sarà votato il bilancio di previsione 2018 ovvero l’insieme di linee guida ( economiche/finanziarie/sociali/commerciali/turistiche) che ispireranno le azioni della cittadina etrusca nell’anno appena iniziato. Una misura importante sulla quale la giunta e gli uffici stanno lavorando proprio in queste ore è la conferma della riduzione del canone sul suolo pubblico dedicata a tutte le attività di somministrazione di alimenti e bevande da un minimo del 20% fino ad un massimo del 40%.“La conferma di questa misura – dichiara il sindaco Juri Bettollini – rappresenta una precisa scelta di campo a favore del commercio che nella nostra città, deve trovare tutte le opportunità migliori per svilupparsi ed offrire un servizio di qualità sia al cittadino sia al turista. Il bilancio di previsione 2018 della nostra città sarà tutto incentrato sulla parola opportunità perchè pensiamo sia questo il compito migliore che un’amministrazione pubblica può svolgere con l’obiettivo di migliorare la qualità della vita dei propri cittadini. Le ore che stiamo vivendo sono particolarmente febbrili perché tutti gli uffici, che come giunta ringraziamo, stanno lavorando al fine di far quadrare i numeri con le esigenze delle nostre famiglie. Particolari elementi di attenzione saranno sicuramente il passaggio con le forze sindacali e le rappresentanze delle categorie, con le quali condivideremo i temi delicati del sociale, del lavoro, dell’istruzione, dello sport, delle aree verdi e della sicurezza sia in termini di controllo del territorio e prevenzione dei reati sia in termini di sicurezza stradale; tutti temi che troveranno una precisa risposta in bilancio.L’anno appena iniziato sarà un anno particolarmente ambizioso nel quale ci impegneremo a fare un salto di qualità importante per la nostra città e per i nostri cittadini”.Oltre alla conferma della riduzione del suolo pubblico sono in fase di studio altre misure importanti come: il congelamento delle tariffe a domanda; la conferma della riduzione del 50% degli oneri di urbanizzazione; il completamento di alcune opere pubbliche strategicamente importanti per la città ad esempio il Palasport in località Pania e il restyling dei giardini pubblici e la conferma dell’attenzione del Comune sui temi della promozione turistica, della cultura e dei servizi di area intrapresi con l’Unione dei Comuni della Valdichiana Senese.