Dopo l’assoluzione perché il fatto non sussiste, la moglie di David Rossi e il giornalista Davide Vecchi saranno a Castiglion Fiorentino per presentare il libro dal titolo “Il caso David Rossi. Il suicidio imperfetto del manager Monte Paschi di Siena”

Ieri l’ultimo atto del processo che li vedeva accusati di violazione della privacy, e sabato 20 gennaio la moglie di David Rossi e il giornalista Davide Vecchi saranno a Castiglion Fiorentino per presentare il libro dal titolo “Il caso David Rossi. Il suicidio imperfetto del manager Monte Paschi di Siena”. Assolti perché il fatto non sussiste. È stata, quindi, questa la sentenza del giudice del tribunale di Siena al processo che si è svolto ieri e vedeva imputati Antonella Tognazzi, vedova dell’ex capo comunicazione di Mps David Rossi, e Davide Vecchi, giornalista de Il Fatto Quotidiano, accusati di violazione della privacy per la pubblicazione, sul giornale, di uno scambio mail tra Rossi e l’ex ad di Mps Fabrizio Viola avvenuto pochi giorni prima della morte dell’ex capo comunicazione. Una sentenza che ribadisce il diritto d’informazione e di libertà di stampa che verrà esercitata anche sabato prossimo a Castiglion Fiorentino dove saranno presenti sia Antonella Tognazzi e Davide Vecchi insieme all’avvocato della famiglia Rossi, Paolo Pirani, per presentare il libro dal titolo “Il caso David Rossi. Il suicidio imperfetto del manager Monte Paschi di Siena”. L’appuntamento letterario, sabato 20 gennaio ore 18.00, presso l’auditorium de “Le Santucce”, è organizzato dal comune di Castiglion Fiorentino con il patrocinio, tra gli altri, dell’ICEC.