Fusione Torrita-Montepulciano: presidenti commissioni speciali ,”rispettare il lavoro delle Commissioni anzichè spargere veleni!!”

Dai presidenti delle commissioni speciali per la fusione Torrita-Montepulciano Angela Barbi e Roberto Trabalzini riceviamo e pubblichiamo

“ Le Commissioni speciali per la fusione di Montepulciano e di Torrita, come è stato più volte spiegato anche dai rispettivi Presidenti durante le iniziative pubbliche, sono nate per produrre le analisi e le valutazioni sulla fattibilità dell’unione tra i due comuni, ed evidenziarne i possibili benefici per i cittadini e per le imprese.  Un lavoro utile anche per basare la discussione e il confronto non solo sulle parole (opinabili) ma anche sui numeri (meno opinabili). Dopo una fase iniziale in cui è stata esaminata ed approvata la prima parte dello Studio di Fattibilità elaborato da Anci, le Commissioni hanno richiesto e raccolto dagli uffici nuovi ed ulteriori dati, al fine di predisporre un documento congiunto da sottoporre ad Anci, quale contributo per la seconda parte dello Studio di fattibilità.Lo Studio di fattibilità, infatti, è costituito da una fase di quadro conoscitivo e una di progetto, ed ha cominciato a mettere nero su bianco i primi numeri che consentono di quantificare i potenziali benefici economici e istituzionali derivanti dal processo di aggregazione tra Montepulciano e Torrita. Su questi dati, chi vuole farlo con onestà intellettuale, può farsi un idea e alimentare un dibattito pubblico d’interesse. Preme precisare che il documento su cui stanno lavorando le Commissioni non andrà a sostituire il prezioso lavoro già svolto da Anci, nè quello in corso di svolgimento, vorrà invece essere un valido arricchimento dello Studio di fattibilità, elaborato da chi conosce le proprie Amministrazioni e chi vive quotidianamente il territorio, oltre a contenere gli indirizzi politici ed organizzativi condivisi per il futuro Comune.Peraltro, come insegnano le fusioni di Scarperia e San Piero a Sieve e quella tra Pergine e Laterina, entrambe supportate da Anci, siamo sicuri che il lavoro svolto di concerto con quest’ultima sarà in grado di assicurare l’obiettivo che le Commissioni si erano date, ovvero che i cittadini fossero messi in condizioni di fare una scelta consapevole e informata, convinti che né i poliziani né tantomeno i torritesi si faranno convincere unicamente da chi grida più forte.Approfittiamo per invitare pertanto tutti i cittadini ad assistere ai lavori delle Commissioni, in modo da avere una informazione diretta e corretta delle attività consiliari in corso di svolgimento, ricordando che la prossima Commissione si svolgerà il primo dicembre alle ore 18.30, presso il Palazzo Comunale di Torrita”.