Santa Fiora: avvicendamento in Giunta, entra Alessandro Ciaffarafà in sostituzione di Isabella Dessalvi

Cambio nella Giunta comunale di Santa Fiora: a partire dal prim0 dicembre Alessandro Ciaffarafà prenderà il posto dell’assessore Isabella Dessalvi, che ha manifestato la volontà di dimettersi dal ruolo di amministratore pubblico, per sopraggiunti gravosi impegni di studio e di lavoro. Ad Alessandro Ciaffarafà saranno conferite le deleghe a commercio, turismo e promozione del territorio, innovazione tecnologica, progetti speciali, personale, politiche sociali e volontariato. “Ringrazio Isabella Dessalvi a nome di tutta la Giunta comunale e dei consiglieri di maggioranza – commenta il sindaco di Santa Fiora Federico Balocchi – per la collaborazione, l’impegno e le competenze dimostrate in questi anni come assessore. Un grazie di cuore per il lavoro sin qui svolto e per la passione profusa nella gestione della cosa pubblica”.  “La scelta di Alessandro Ciaffarafà,– prosegue il sindaco Balocchi – al quale diamo il benvenuto,  è dettata dalla volontà di introdurre in Giunta, da qui alla fine del mandato, una persona di grande e comprovata esperienza, un tecnico, in modo che possa essere subito operativo e ci dia una mano a portare avanti gli importanti progetti in programma. Ad Alessandro auguriamo buon lavoro, certi che darà un contributo importante al lavoro della Giunta.” Alessandro Ciaffarafà, in pensione dall’8 ottobre 2017, è nato a Castell’Azzara nel 1955, diplomato in elettronica, è stato dipendente pubblico dal 1976, per oltre 30 anni nel Comune di Castell’Azzara, dove ha ricoperto svariati ruoli in qualità di responsabile: dai servizi demografici ai tributi, dalla polizia municipale all’informatica, dall’area amministrativa alla biblioteca comunale, dalla mensa scolastica ai servizi scolastici, al giudice conciliatore. Successivamente è stato dipendente del Comune di Grosseto, nello staff del sindaco Bonifazi per due mandati, e infine dipendente dell’Unione dei Comuni dell’Amiata nell’ultimo anno e mezzo, prima di andare in pensione. Negli anni ha svolto vari incarichi paralleli, come consulente del consorzio Pisa Ricerche, consulente informatico per diversi enti, consulente in materia di usi civici.‎