Sarteano si prepara a festeggiare Kevin Rossetti che con i “ROS”, giovane gruppo rock , è arrivato in semifinale a X-Factor. Kevin infatti è nato a Sarteano. Abbiamo intervistato i suoi genitori Roberto e Maura

Di Francesca Andruzzi

 

C’è una trasmissione tra le più seguite a Sarteano, in questo periodo dell’anno, almeno per coloro i quali dispongono di un abbonamento a SKY. Si tratta di X-FACTOR, che per i più giovani non ha bisogno di presentazioni e che conobbe il suo esordio sui canali Rai, alcuni anni fa. Un “talent”, come si dice oggi, una specie di “Castrocaro” per dare una idea ai meno giovani di come funziona la gara tra giovani artisti esordienti e veramente talentuosi. Da X-FACTOR sono usciti personaggi come Noemi, Marco Mengoni, Giusy Ferreri e tanti altri che hanno sviluppato una brillante carriera artistica. Quest’anno, tra i partecipanti, un gruppo rock davvero eccezionale, un trio composto da tre giovanissimi (il più anziano tra loro ha ventitré anni) che non ha avuto bisogno neppure di usufruire della lingua inglese, la più adatta al genere, perché ha presentato l’inedito in italiano, riscuotendo un successo di pubblico davvero notevole, ma non solo, al punto di qualificarsi per la semifinale, che andrà in onda domani giovedì 7 dicembre. Camilla Giannelli, di Montepulciano, è la voce del gruppo. Una bella ragazza di appena ventidue anni che canta, balla e suona sotto un caschetto di capelli rosa. Poi c’è Lorenzo Peruzzi, anche lui toscano, di Foiano della Chiana, che di anni ne ha ventitré e suona la batteria in modo strepitoso. Il più giovane è Kevin Rossetti, ventuno anni, che suona magistralmente il basso e che tiene Sarteano incollata alla televisione nelle serate di metà settimana, perché a Sarteano è nato e risiede, figlio di Maura Fanelli e Roberto Rossetti. I genitori gestiscono insieme la cartoleria in via Marconi. Li incontriamo in una fredda serata di dicembre, alla vigilia di una semifinale nella quale neanche loro speravano. Domani giovedì , infatti, il loro amato Kevin si esibirà col suo gruppo, i “ROS”, per partecipare alla selezione utile ad accedere alla finale del 14 dicembre.

 

D.: Che effetto fa sapere che vostro figlio è oramai famoso a livello nazionale e apprezzatissimo?

Roberto Rossetti: I nostri figli ci hanno sempre dato molte soddisfazioni e stavolta Kevin ci ha letteralmente spiazzati. Siamo stati ricompensati per avere sempre assecondato la sua passione per la musica, che risale ai tempi della scuola, quando suonava il clarinetto e partecipò alla Filarmonica.

D.: E quando ha trovato nel “basso” la sua realizzazione?

Maura Fanelli: Alle scuole medie. Un suo compagno di scuola aveva fondato un gruppo, a dire il vero senza nome, ma erano talmente giovani e suonavano in casa. Avevano bisogno di un “basso” e chiamarono Kevin, che accettò con il suo solito entusiasmo, anche se non aveva mai suonato questo strumento. Noi lo aiutammo e prese lezioni da Guido Pietrella, evidentemente con ottimi risultati! 

D.: Da chi ha ereditato questa passione per la musica?

Roberto Rossetti: Sicuramente da mio padre, Elvio Rossetti, il nonno di Kevin, che suonava la fisarmonica e la tromba e faceva parte della Filarmonica di Sarteano. Il talento ha saltato una generazione…Maura Fanelli: Ma no, che dici, non ricordi che anche tu suonavi la chitarra da giovane? Poi non ha voluto coltivare questa passione, ma era bravo, mi creda..

D.: Vi aspettavate che vostro figlio e il suo gruppo arrivassero in semifinale?

Maura Fanelli: Posso dire che lo speravamo da quando hanno fatto i provini a maggio di quest’anno. E’ stato come dare corpo ad un sogno. E poi mi ha fatto anche uno scherzo! Quando sono stati ammessi al programma, mi ha telefonato dicendomi, con l’aria un poco sconsolata: “mamma, non può essere sempre Pasqua…”. Allora ho cercato di consolarlo, gli ho detto di non preoccuparsi che già aver partecipato alle selezioni era stata una esperienza bellissima anche per noi….quando mi ha detto che erano stati ammessi… è mancato poco che svenissi!

D.: Come ha reagito Sarteano a tutta questa notorietà?

Roberto Rossetti: Ogni giorno ci fermano, ci chiedono notizie, perché non tutti hanno Sky e quelli che guardano il programma ci fanno i complimenti, vengono anche in negozio solo per congratularsi…

D.: Asia è l’altra vostra figlia. Che ne pensa di questo fratello famoso?

Maura Fanelli: E’ felicissima. Ha solo diciassette anni e ancora va a scuola, ma anche lei suona il clarinetto e il violino. Chissà che un giorno….

D.: Dopo questo successo a X Factor, pensate che Kevin continuerà negli studi universitari?

Maura Fanelli: Chiaramente noi speriamo di sì, anche perché il primo anno alla facoltà di Scienze economiche e bancarie è stato indubbiamente produttivo. Però  abbiamo sempre lasciato i nostri figli liberi di scegliere la loro vita. Per noi la cosa importante è la loro felicità.

D.: Kevin Rossetti, oltre ad essere un bravissimo musicista, è anche un bellissimo ragazzo. Le sue fans esprimono commenti più che positivi sui social, non solo in relazione alla sua bravura, ma anche sulla sua bellezza. E’ single?

Maura Fanelli: Sì, è single!

D.: E come vorrebbe fosse la futura fidanzata di Kevin?

Maura Fanelli: Vorrei le piacesse la musica, il cinema e che sapesse cucinare, perché mio figlio è anche un amante della buona cucina. 

D: Allora aspettiamo i curricula? E lei che suocera sarebbe?

Maura Fanelli: (ride) Certo, vada per i curricula! Sarei una madre più che una suocera. Per me la fidanzata di Kevin sarebbe un’altra figlia.

D.: Il nonno Elvio sicuramente lo guarderà dal cielo. E gli altri nonni che dicono di questo nipote rock?

Roberto Rossetti: Sono felicissimi. Mia madre è anche venuta con noi a Milano e non vede l’ora che Kevin torni a casa per preparargli il suo piatto preferito… i pici al ragù.Maura Fanelli: Anche i miei genitori sono entusiasti. Non sono potuti venire a Milano, ma hanno seguito ogni puntata. Che poi sono stati i maggiori finanziatori della passione di Kevin per la musica!

E allora incrociamo le dita in vista della semifinale, ma resta il fatto che la bravura di questo gruppo rock, i “ROS”, ormai ne ha già decretato la vittoria morale. E’ sufficiente leggere i commenti sul web per rendersi conto di quanto siano apprezzati. In ogni caso, Sarteano si prepara a festeggiare Kevin Rossetti, un ragazzo di appena ventuno anni che suona magistralmente il basso, che ama la buona tavola, il cinema e la sua famiglia e che, insieme a Camilla e Lorenzo, ha dato alla musica rock un contributo davvero notevole.