A Chiusi proseguono alcuni importanti lavori nel centro storico. Tra questi è in via di completamento l’intervento al Prato. Sarà realizzato un camminamento per gli alunni della Primaria

Nel cuore del centro storico di Chiusi Città in località il Prato sono in via di conclusione una serie di interventi di messa in sicurezza resi necessari a causa dell’improvviso cedimento di un tratto del manto stradale. Il crollo ha portato alla luce un antico cunicolo che è stato video ispezionato, grazie all’assenso della Soprintendenza Archeologica, al fine di accertare l’assenza di reperti storici. Una volta completata questa fase sono iniziati i lavori di riempimento della voragine, che hanno riportato alla luce, in via Flaminio Dei, anche i vecchi cordoli in pietra. Il progetto di recupero, avente un quadro economico di 70 mila euro, ha permesso anche la realizzazione di alcune opere legate alla sicurezza stradale; nello specifico è in corso di realizzazione un vero e proprio percorso pedonale che permetterà di collegare, in sicurezza, il Prato alla vicina Scuola Primaria dove sarà anche realizzata una rampa di accesso per persone diversamente abili.“I lavori che sono in corso al Prato – dichiarano il sindaco Juri Bettollini e l’assessore ai lavori pubblici Andrea Micheletti – si sono resi necessari per un evento imprevisto, ma siamo stati in grado di sfruttare la sfortuna per organizzare un progetto che riqualifica una delle zone più belle del nostro centro storico caratterizzata da un bellissimo giardino e da un belvedere mozzafiato. Siamo soddisfatti anche perché i lavori ci hanno permesso di realizzare un camminamento sicuro per gli studenti dell’adiacente scuola primaria che adesso potranno, sempre accompagnati dalle insegnanti, frequentare con ancora più facilità il giardino de Il Prato. Il nostro centro storico, con i cantieri al Prato, ai lavatoi di Porta Lavinia e al Parco dei Forti, sta vivendo, dunque, una stagione di opere pubbliche importanti e senza precedenti.”