A Santa Fiora dall’8 al 19 agosto torna la Piazza Letteraria, spazio alla cultura e all’editoria

A Santa Fiora torna La Piazza Letteraria, dall’8 al 19 agosto, quattro appuntamenti dedicati alla presentazione di altrettanti libri, che sarà possibile scoprire attraverso l’incontro con gli autori. L’iniziativa è promossa dal Comune di Santa Fiora in collaborazione con Fondazione Santa Fiora Cultura.La Piazza Letteraria apre domenica 8 agosto, alle 18 e 30, in piazza Garibaldi, con la presentazione del romanzo “Nessuno può volare”, Feltrinelli editore. Interverrà l’autrice Simonetta Agnello Hornby. Modera l’incontro Luciano Luciani consigliere con delega alla Cultura del Comune di Santa Fiora.“La Piazza Letteraria è una manifestazione attesa da residenti e turisti, che sta crescendo edizione dopo edizione, – spiega Luciano Luciani, consigliere con delega alla Cultura del Comune di Santa Fiora. –in quanto offre interessanti spunti di riflessione e di dibattito su svariati temi, grazie all’incontro con gli autori dei libri, che in questi anni ci hanno onorato della loro presenza e che vogliamo ringraziare. Quest’anno La Piazza Letteraria fa un ulteriore salto di qualità ospitando 4 autori che sono tra i protagonisti dell’editoria nazionale e internazionale e che hanno pubblicato con le case editrici più importanti d’Italia.”. “Santa Fiora è scelta da molti autori per presentare libri. La rassegna Piazza Letteraria – aggiunge il sindaco di Santa Fiora, Federico Balocchi – si distingue nel panorama provinciale per la levatura degli autori e l’importanza delle case editrici. Anche grazie a questa iniziativa disponiamo di un’offerta culturale di alto livello che sta sempre più caratterizzando Santa Fiora che, non a caso, è oggetto di una crescente riscoperta da parte di turisti ed acquirenti di abitazioni. Ringrazio il consigliere comunale alla Cultura Luciano Luciani, che è l’anima de La Piazza Letteraria e ringrazio anche la Fondazione Santa Fiora Cultura che ha creduto fin dall’inizio in questo progetto. Attraverso il loro impegno la manifestazione sta acquisendo sempre più autorevolezza non solo tra il pubblico ma anche nei confronti delle case editrici e degli scrittori.”