Abbadia San Salvatore: ritrovato a San Lorenzo Nuovo  in stato confusionale il 60enne che si era allontanato da casa per diverse ore. Non è la prima volta per  l’uomo che una settimana fa era stato ritrovato dai Carabinieri a Sarteano

Di Massimo Cherubini

Si allontana da casa, scattano le ricerche. Per diverse ore un 60enne di Abbadia San Salvatore ha tenuto in apprensione la famiglia. L’uomo, R.P, in preda ad una crisi depressiva, all’alba di ieri mattina lascia la sua casa che si trova nel centro storico del paese amiatino. La sorella lo cerca, non lo trova, denuncia la scomparsa. I carabinieri della locale Tenenza avvisano la centrale operativa della compagnia di Montalcino. E’ il capitano Angelo D’Aiuto a coordinare la diramazione delle segnalazioni e l’avvio delle ricerche. A metà mattina giunge una segnalazione: l’uomo, che vive da solo, non sposato, è stato visto sulla Cassia. Una indicazione che indirizza le ricerche in una precisa direzione. E dopo mezzogiorno i carabinieri di San Lorenzo Nuovo trovano R.P, che ha raggiunto il paese del viterbese in autostop, seduto nell’area del locale campo sportivo in evidente stato confusionale. Il tempo di procedere agli accertamenti prima di far tornare l’uomo ad Abbadia San Salvatore. Qui scattano le procedure del caso e per lui – che una settimana aveva fatto una stessa cosa finendo per essere ritrovato a Sarteano- viene disposto il ricovero all’ospedale di Nottola per essere sottoposto a visita psichiatrica.