Abbadia San Salvatore:al via la Festa d’autunno con ottimi marroni ma senza funghi

Di Massimo Cherubini

Una festa d’autunno, in uno strano autunno, senza funghi ma con ottimi marroni. E’ quella che dopo domani prende il via ad Abbadia San Salvatore. Un primo fine settimana -la festa avrà la seconda fase dal 19 1l 21 di questo stesso mese- comunque suggestivo. In carenza di “Re Porcino” la protagonista della festa sarà la castagna il marrone, Un frutto che ha riempito le madie con la sua preziosa farina particolarmente utilizzata negli anni passati dalla massaie.Festa di gusti, festa di immagini, di grande richiamo turistico. Le vie del borgo medioevale sono addobbate con il gusto che ricorda davvero il passato. E qui c’è di tutto, ovviamente legato ai prodotti della zona. Ci sono, anche, tante proposte rievocative con il lavoro, ben fatto, dei terzieri. Una festa che “ritrova” i suoi marroni dopo gli anni duri della malattia , una festa dove manca l’abbondanza dei porcini. Ma, come sempre, è attesa la grande presenza di turisti perché l’appuntamento è di quelli ricordati. Il secondo fine settimana ripropone, come tema principale, lo stesso copione.