Al via la nuova campagna 5×1000 MPDFonlus per la promozione della Lingua dei Segni e della cultura sorda e garantire accessibilità e inclusione

Con le mani si scopre il mondo, si crea, si costruisce, ma soprattutto si comunica in una lingua, La LIS (Lingua dei Segni italiana) che ha bisogno di essere riconosciuta affinché tutti possano accedere in modo libero e autonomo all’informazione e a ogni servizio. Questo è il messaggio della nuova campagna 5×1000 di MPDFonlus, onlus che dal 1985 lavora per la promozione della Lingua dei Segni e della cultura sorda. La Lis è una lingua utilizzata da gran parte della comunità sorda italiana – 850.000 persone sorde presenti in Italia (Istat, 2013)- ma anche con coloro che per cause diverse dalla sordità non possono utilizzare la lingua parlata. Il suo riconoscimento, ancora non avvenuto in Italia, è indispensabile per garantire inclusione e accesso a servizi, informazione, educazione e l’emergenza sanitaria degli ultimi mesi ha dimostrato quanto sia pressante raggiungere tale obiettivo nel più breve periodo possibile. La nuova campagna 5×1000 “Nelle mani c’è la mia lingua”, realizzata con la partecipazione dell’attore sordo Francesco D’Amico, mette proprio l’accento su questo punto e ricorda l’impegno di MPDFonlus nella promozione della Lingua dei Segni e della cultura sorda e nell’inclusione attraverso lo  scambio culturale e la conoscenza. Un impegno che può andare avanti grazie alla fiducia e al sostegno di tutti, anche attraverso il 5×1000. Per donare il 5×1000 a MPDFonlus basta una firma e il codice fiscale96313760587