Amiata: quasi due milioni di euro per mettere in sicurezza alcune strade  dissestate, aggredite dalle frane e pericolose

SAMSUNG

di Massimo Cherubini

Quasi due milioni di euro per mettere in sicurezza alcune strade dell’Amiata. Dissestate, aggredite dalle frane, pericolose con il serio rischio che la situazione precipiti con la conseguente chiusura al traffico. Parliamo della provinciale 18 che collega l’Amiata alla Cassia toccando Bagni San Filippo. Qui una curva, già oggetto di una variante realizzata diversi anni fa, non regge. Il terreno scivola a valle, la strada presenta grosse crepe. Per questi motivi la Provincia ha inserito l’intervento tra le priorità massime. Ora arrivano 400mila euro necessari per apportare una seconda variante. Il via alle procedure per aggiudicare i lavori visto che il progetto è stato già redatto. Ma prima che inizino i lavori passeranno dei mesi. E’ la burocrazia, sono le procedure. Con il serio rischio che con l’arrivo -se ci sarà- delle piogge la situazione si aggraverà. Ormai la scarsa manutenzione delle fossette rende “invasiva” la corsa delle acque. Con tutto ciò che questo comporta. Situazione delicata perché questa è la principale strada che conduce verso la Cassia direzione nord. Verso sud da Abbadia San Salvatore si percorre la strada dei “Combattenti”. Cinque chilometri per raggiungere la Cassia in Val di Paglia. Per sistemare i forti avvallamenti della sede stradale -anche qui dovuti al terreno argilloso- sono stati stanziati 250mila euro. La cifra più consistente, un milione e 200mila euro, sono, invece, stati destinati al grosso movimento franoso che interessa la zona dell’ Esasseta, periferia di Abbadia San Salvatore. Qui la corsa del terreno verso valle par davvero inarrestabile. Prima di apportare gli interventi di sostegno sono stati disposti gli studi sulle tipicità della terra. Ora il progetto d’intervento, per ripristinare il regolare assetto stradale e mettere in sicurezza anche abitazioni e negozi interessati dalla frana, è pronto. Anche in questo è avviata la procedura di gara per aggiudicare i lavori. Difficile dire quanto tempo occorrerà prima di vedere il cantiere. Facile immaginare che il prossimo inverno trascorrerà con questo brutto tratto di strada che non rappresenta il miglior “benvenuto” ai tanti turisti che arrivano in accogliente paese pieno di iniziative turistiche come lo è Abbadia San Salvatore.