Amiata: troppi  i disagi e i disservizi per la telefonia mobile che non si è allacciata alla fibra ottica. Il sindaco badengo scrive al “difensore civico regionale”

Di Massimo Cherubini

Troppi disservizi, diversi black-out, telefonia che sull’Amiata, e ad Abbadia San Salvatore in particolare, negli ultimi tempi ha provocato grossi disagi. Il perché è presto detto: alcuni gestori, come Wind Tre e Vodafone non si sono ancora allacciati alla fibra ottica che dopo ani di lavori, e di forti investimenti, è ormai a disposizione degli operatori. Ma, fino ad ora, diversi continuano ad utilizzare i ponti radio sistemati sulla vetta della montagna. Il gelo li ha….gelati”, resi disattivi. Per diversi giorni hanno funzionato i soli cellulari collegati al gestore Tim. Gestore che, per la rete fissa, è andato in tilt per un guasto in centrale. Di fronte al ripetersi di questi disservizi il sindaco ha investito del problema sia il difensore civico Regionale sia il presidente del Corecom, i comitati regionali per le comunicazioni.Dopo aver ricordato che da diversi giorni i cittadini di Abbadia devono far fronte a disagi “dovuti a disservizi e malfunzionamento della telefonia mobile e fissa”; dopo aver citato i giorni delle maggiori criticità il sindaco Fabrizio Tondi scrive: “nonostante le immediate segnalazioni dei guasti, rilevate con puntualità dall’assessore Francesco Bisconti tenendo informata anche la struttura di riferimento della Regione Toscana, i problemi Vodafone e Tim continuano a persistere, mentre quelli Wind/Tre sembrano risolti, ma senza avere ricevuto alcuna conferma ufficiale dall’operatore. Preme sottolineare -scrive ancora il sindaco- come tali episodi si siano verificati durante un periodo di massima allerta meteo, con abbondanti nevicate che hanno interessato il territorio comunale, dal centro abitato sino alla vetta del Monte Amiata, creando non pochi disagi per cittadini e turisti, che si sono trovati nell’impossibilità di effettuare comunicazioni telefoniche, mobili e fisse, anche per lunghi periodi, oltre a creare problematiche alle attività commerciali e lavorative. E’ di tutta evidenza come tali circostanze abbiamo reso particolarmente difficoltoso l’attivazione di interventi tempestivi per assistere quanti si siano trovati in situazioni di emergenza legate alle intemperie atmosferiche, con grave esposizione a rischi per l’incolumità, che il regolare funzionamento dei servizi di telefonia avrebbero invece del tutto evitato” – Il .  difensore civico, Sandro Vannini, ha già pronta la lettera che dopo domani verrà recapitata ai gestori.“Un problema, quello che mi è stato segnalato dagli amministratori comunali di Abbadia San Salvatore, serio sul quale -ci dice il difensore civico- intendiamo adoperarci per sensibilizzare al massimo i gestori a garantire continuità ,e qualità, dei servizi in una zona disagiata”