Arezzo: la Lilt propone la giornata del “Percorso Azzurro”

I tumori maschili sono in aumento e, per rispondere a questa emergenza, la Lilt proporrà la nuova campagna nazionale “Percorso Azzurro”. La prima edizione di questa iniziativa si terrà giovedì 14 giugno in tutta la penisola e vedrà il coinvolgimento anche della sezione provinciale di Arezzo che, per tutta la giornata, sarà impegnata con i suoi volontari nella distribuzione di materiale informativo e divulgativo per sensibilizzare verso gli stili di vita salutari per prevenire patologie oncologiche. La Lilt è da anni impegnata nella campagna “Nastro Rosa” per la lotta ai tumori al seno femminili, ma con il “Percorso Azzurro” rivolgerà la propria attenzione anche verso la popolazione maschile, fornendo una risposta ai recenti dati che indicano come gli uomini si ammalino e muoiano di cancro più di quanto non accada alle donne. Le patologie sono legate principalmente alla sfera genitale e, di conseguenza, l’associazione ha prodotto e messo a disposizione alcuni depliant per fornire consigli per illustrare i fattori di rischi e per stimolare vero le corrette abitudini quotidiane come la sana alimentazione, l’attività fisica e l’astensione dal tabagismo. Nel corso della giornata sarà illustrata anche l’importanza della prevenzione secondaria che è orientata alla diagnosi precoce del tumore, invitando a sottoporsi a controlli periodici e proponendo consigli in tema di autopalpazione e di riconoscimento dei sintomi di malattie quale il cancro alla proposta. «La Lilt di Arezzo – spiega il presidente provinciale Ivan Cipriani Buffoni, – ha aderito con piacere e con entusiasmo a questa campagna che pone l’attenzione sulle patologie esclusivamente maschili. Il nostro impegno in questa prima edizione sarà prevalentemente informativo con la consapevolezza che la conoscenza è la prima forma di prevenzione, ma stiamo già stabilendo rapporti con alcuni professionisti per riuscire in futuro a garantire anche visite e controlli gratuiti per tutti i nostri soci».