Asciano: domani sabato 23 novembre a Palazzo Corboli la quarta edizione del Premio Nazionale “Crudi in Italia” . In programma anche un convegno dibattito “Formaggio: Alimentazione e Benessere; latte crudo valore per ambiente e salute”

Asciano capitale italiana delle Eccellenze di Gusto con la premiazione del miglior prodotto caseario a latte crudo che avverrà domani sabato 23 novembre nell’ambito del premio “Crudi in Italia” una giornata interamente dedicata ai prodotti d’eccellenza che si svolgerà a Palazzo Corboli. Il Premio Crudi in Italia, giunto alla quarta edizione e organizzato dall’Associazione Cuochi Alta Etruria in collaborazione con il Comune di Asciano, è una delle più importanti istituzioni per la valorizzazione e sensibilizzazione di allevamento, metodi di produzione del latte, qualità e aspetto nutrizionale del prodotto finito, oltre ai relativi successivi utilizzi, anche nell’ottica della “filiera corta” e della tracciabilità del prodotto a latte crudo. Tra gli Enti sostenitori del “Premio Crudi in Italia” c’è anche il Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari, Forestali e del Turismo. Questa manifestazione ha potuto registrare una crescita esponenziale inarrestabile. I dati indicano che il numero di partecipanti è passato dalle iniziali 27 aziende alle 89 dell’ultima edizione mentre per i prodotti in gara la crescita è stata a dir poco lusinghiera: da 73 a oltre 197 campioni. Per la valutazione dei prodotti ogni anno viene riunito il “gruppo di valutazione scientifico-organolettica dei prodotti di eccellenza” con il compito di vagliare le proprietà organolettiche delle specialità a confronto, a cui fanno seguito una serie convegni di approfondimento sui protocolli di produzione. A fare cassa di risonanza alle finalità morali di questa iniziativa è da sottolineare inoltre, la totale gratuità della manifestazione. Nessuna quota d’iscrizione è richiesta alle aziende partecipanti e nessun biglietto a carico del pubblico invitato alle degustazioni. Premiazione e non solo nella giornata dedicata ai derivati del latte di alta qualità; dalle ore 10 il convegno dibattito “Formaggio: Alimentazione e Benessere; latte crudo valore per ambiente e salute”; alle 12.30 la degustazione dei crudi a concorso e a seguire il pranzo conviviale. Alle ore 17.30 la cerimonia di attribuzione dei riconoscimenti e alle ore 19.00 la degustazione dei crudi a concorso . Per concludere non poteva mancare la nota di colore con una cena intitolata “50 sfumature di bianco”. Il meglio della creatività gastronomica affidata alla sensibilità e all’esperienza degli chef toscani che per l’occasione daranno sfogo alla loro fantasia per realizzare pietanze a base di formaggi a latte crudo.