Bagni San Filippo: allo studio una recinzione per evitare avventurose scalate sulla “Balena Bianca”

di Massimo Cherubini (da La Nazione del 4 aprile)

Una recinzione per evitare avventurose scalate sulla “Balena Bianca” di Bagni San Filippo. “E’ allo studio e contiamo -dice Claudio Galletti sindaco di Castiglione d’Orcia- di poterla realizzare prima della stagione estiva. Deve essere di basso impatto visivo ma capace di evitare il ripetersi di pericolose cadute”.Su Bagni San Filippo oltre al problema di sicurezza dell’area della “Balena Bianca” è in atto anche un intervento per ripulire il “Fosso Bianco”. Dagli inizia della settimana quattro dipendenti dell’Unione dei Comuni rimuovono tutto quello che sta ostruendo l’intera area. Insomma con l’arrivo della primavera a Bagni San Filippo sono giunti anche tanti, tantissimi, turisti. E’ il preludio di un afflusso che, anche quest’anno, farà registrare giorni di gran pienone.  Non è finita perché la zona, ovvero la strada dei “Pietrineri”, a metà maggio sarà interessata  da un importante appuntamento della 1000 Miglia.“Il percorso .dice Stefano Consoli vice sindaco di Castiglione d’Orcia- che fino a qualche anno fa attraversava la Val d’Orcia e la frazione di Gallina, quest’anno prevede una novità: le auto da Radicofani proseguiranno in direzione di Bagni San Filippo, toccheranno prima la località dei Pietrineri per raggiungere Campiglia d’Orcia, ed infine proseguire fino a Castiglione d’Orcia, dove riprenderanno la Cassia in direzione di Siena. Gli organizzatori-aggiunge- hanno scelto questo tracciato perché oltre  ad essere perfetto per importanti prove cronometrate (determinanti per l’assegnazione della vittoria finale), offre uno spettacolo unico e nuovo dei nostri borghi con uno splendido affaccio sulla Val d’Orcia”.Insieme alle buone notizie anche qualche nota stonata. La prima riguarda la mancanza di notizie ufficiali sull’apertura dello stabilimento termale. Il cancello, che porta anche alla piscina alimentata dall’acqua solforosa , è chiuso.  E’ affisso  un cartello sul quale è scritto: “prossima apertura prevista Pasqua”. Anche lo stabilimento termale?  “Su questo -dice il sindaco Galletti- non abbiamo nessuna comunicazione ufficiale”.Per finire da dire anche che a Bagni San Filippo non opera più la Pro Loco. Il consiglio direttivo non è stato rinnovato.  Un vero peccato perché molte cose sono state fatte anche grazie alla Pro Loco.