Buonconvento: una festa per celebrare il traguardo di una fondamentale struttura di socializzazione per disabili

Il “Poderuccio”, centro di socializzazione per disabili di Buonconvento, ha festeggiato i trent’anni di attività con una festa che si è svolta lo scorso fine settimana. Sono stati tre decenni di un servizio pubblico fondamentale, attualmente affidato alla cooperativa Comunità e persona. Tutto nacque nel novembre del 1988, nei locali del Comune di Buonconvento di via Don Minzoni, con un’attività in convenzione con la Usl 30, diventata poi Ausl 7. Inizialmente ospitava sei utenti provenienti anche da Montalcino. Con il passare degli anni sono emersi nuovi bisogni sul territorio che hanno portato all’accoglienza di una quindicina di ragazzi provenienti anche da San Giovanni d’Asso, Asciano, Rapolano Terme e Monteroni d’Arbia. “Un esempio di buona gestione del denaro pubblico”, afferma il sindaco di Buonconvento Paolo Montemerani, che ha celebrato insieme agli operatori, agli ospiti del centro e alle loro famiglie, una ricorrenza carica di soddisfazioni per i risultati ottenuti.