Castiglion Fiorentino: assegnate le prime 90 compostiere

Terminate le assegnazioni delle “prime” 90 compostiere. Dallo scorso mese di maggio, in due tranche, sono state assegnate prima 50 e poi 40 compostiere ai cittadini che ne hanno fatto richiesta.  È in atto la fase dell’effettiva consegna. Hanno preso anche il via i controlli sul corretto utilizzo delle compostiere da parte degli operatori Sei muniti di apposito tesserino. Gli operatori dovranno solo ed esclusivamente controllare la compostiera senza, quindi, chiedere documenti o chiedere di entrare nelle abitazioni. L’amministrazione comunale raccomanda la massima prudenza e attenzione vigilando e proteggendo la propria abitazione. L’obiettivo, grazie all’attivazione del servizio di compostiere, è quello di aumentare  le percentuali di raccolta differenziata del comune, soprattutto quelle relative alla frazione organica dei rifiuti. Il compostaggio domestico infatti permetterà ai cittadini di riciclare direttamente l’organico, producendo compost da riutilizzare poi come ammendante, per usi agronomici o per florovivaismo.L’attivazione del compostaggio domestico inoltre permetterà ai cittadini di avere anche una riduzione sulla Tari pe rle utenze domestiche dell’ordine del 20 %sulla parte variabile della tariffa.“Soddisfatti della risposta che hanno dato i castiglionesi – commenta Laura Tavanti, assessore all’ambiente del comune di Castiglion Fiorentino – La loro massiccia partecipazione a questo nuovo servizio fa capire che le problematiche legate alla tutela dell’ambiente stanno a cuore a tutti”.