Castiglion Fiorentino : Buoni spesa: aiutare le famiglie e supportare l’economia

“Dopo il look down è necessario pensare ad una, anche se graduale e ponderata, riapertura delle attività produttive.  I buoni spesa tanto utili alle famiglie sono per ora anche un mezzo per supportare il settore economico legato alla distribuzione alimentare ma non sono sufficienti per ridare slancio all’intera economia. Per questo, rispettando i dovuti accorgimenti di distanza e con le dovute protezioni di sicurezza, auspico che le attività di rilevanza strategica per l’economia  riprendano al più presto la loro attività” dichiara l’assessore alle Attività Produttive, Francesca Sebastiani.  L’amministrazione comunale proprio per aiutare sia l’economia che le famiglie in difficoltà si è già attivata nell’ambito sociale con la distribuzione dei buoni spesa coinvolgendo attivamente anche le botteghe di vicinato. Gli esercenti delle somministrazioni che aderiscono al progetto dei buoni spesa sono elencati nel sito del comune www.comune.castiglionfiorentino.ar.it con i relativi numeri di telefono delle attività che fanno anche il servizio a domicilio. Si tratta di una lista aperta, dove è elencato sia le botteghe di vicinato che i punti vendita della grande distribuzione.  “Ringrazio vivamente tutti i piccoli negozi di vicinato che si sono resi disponibili a questa emergenza pur vivendo loro stessi un momento difficile dal punto di vista emotivo ed economico. Oggi più di sempre le botteghe hanno una funzione essenziale, quella di mantenere vivo un paese. Se siamo partiti a dare un sostegno ai negozi che somministrano beni alimentari è però giunto il momento di pensare anche alle altre categorie di esercenti chiuse da circa un mese. Il nostro auspicio è quello di sentire dal Governo centrale disposizioni utili alla ripartenza con delle tempistiche burocratiche più snelle e dirette al sostegno della micro, media e grande imprenditoria” conclude l’assessore alle Attività Produttive Francesca Sebastiani.