Castiglion Fiorentino: donati dall’associazione A.I.LI.BE. 5 termo scanner a forma di elefantino Dumbo alle scuole dell’infanzia del comune  

Alle scuole dell’infanzia di Castiglion Fiorentino un termo scanner a forma di Elefantino per misurare la febbre ai bimbi che vanno all’asilo. A donarli l’associazione A.I.LI.BE che dopo la scomparsa del suo presidente, Liviero Bertocci, ha preso il suo posto la figlia Graziella. “Un pensiero graditissimo a tutti noi dai risvolti estremamente gentili che ci da la percezione di come il mondo scolastico faccia parte della società castiglionese” dichiara la dirigente scolastica dell’Istituto Città di Castiglion Fiorentino Maria Silvia Corbelli. Questo nuovo meccanismo di sicurezza ha la faccia di un elefantino buono ma è un piccolo robot che misura la temperatura ai bambini prima di entrare in classe oltre a distribuire automaticamente il gel sanificante per le mani. Per la misurazione della temperatura corporea basta avvicinare la fronte davanti alla proboscide per sapere se si può entrare oppure no. Con il colore verde via libera mentre con il rosso bisogna “fermarsi” perché la temperatura è superiore ai 37,5°, troppo alta per seguire le lezioni. “E’ una piccola e giovane associazione ma nonostante tutto in questi 5 anni abbiamo realizzato tante iniziative tutte di carattere sociale. E in attesa che la pandemia finisca, già pensiamo a nuovi progetti” sostiene Graziella Bertocci, presidente dell’associazione A.I.LI.BE. “Grazie alla generosità dell’ Associazione Insigniti Liviero Bertocci 5 utili e simpatici termo scanner sono stati donati alle Scuole dell’Infanzia di Castiglion Fiorentino che si aggiungono ad un altra donazione analoga già ricevuta da un’azienda privata per la Scuola Primaria Mencarelli di Manciano” conclude il sindaco Mario Agnelli.