Castiglion Fiorentino: il 7 luglio “Festa dell’Aglione della Valdichiana”

La firma del protocollo risale ad un anno fa, e da quel giorno l’amministrazione comunale insieme all’Associazione di tutela ha lavorato per sostenere e promuovere una delle tante eccellenze della Valdichiana ovvero l’aglione. E sabato prossimo, 7 luglio, alle ore 20, presso l’ex convento dei Cappuccini si darà corpo e sostanza a quel progetto con una serata a tema che vede nell’Aglione della Valdichiana l’assoluto protagonista. “Un evento di estremo interesse anche economico per la Valdichiana” dichiara Bruno Buccelletti, consigliere delegato all’agricoltura. “Quello di sabato sarà solo il primo incontro di una serie da realizzare anche fuori dai confini comunali” sostiene Leonardo Dragoni dell’Italpollina. L’Associazione per la tutela e la valorizzazione dell’Aglione della Valdichiana nasce a Montepulciano il 20 gennaio 2017, per volontà di 23 produttori e 9 amministrazioni comunali. “Con l’associazione abbiamo abbattuto i confini tra le provincie di Arezzo e Siena. Poniamo al centro i produttori e le istituzioni pubbliche che con questa adesione riconoscono questa specialità agroalimentare tipica del territorio meritevole di essere valorizzata e sostenuta” afferma Ivano Capacci, presidente dell’Associazione. “L’aglione è un nutrauceutico, ovvero un alimento che al pari dell’olio e del te verde ha effetti benefici sull’organismo” aggiunge la nutrizionista Giulietta Tavanti. “La Valdichiana si estende da Chiusi ad Arezzo e l’aglione che viene prodotto in quest’area geografica può dirsi della Valdichiana, ovvero con proprietà organolettice e nutrizionali uniche nel suo genere” afferma il produttore Rampi. ““Favorevoli ad attività di questo genere che danno una concreta possibilità per lo sviluppo economico e del setore agricolo. I ristoratori sono di fatto i primi ambasciatori del nostro territorio e la miglior vetrina è quella rappresentata dalle eccellenze della Valdichiana. L’Aglione della Valdichiana rappresenta una coltura popolare e quella di sabato 7 luglio è a tutti gli effetti una festa popolare” conclude il Sindaco Mario Agnelli.