Castiglion Fiorentino :  TARI, riduzione delle tariffe  – 5,5%  per le utenze domestiche. Sale al 55%la raccolta differenziata, + 30 % di conferimenti all’isola ecologica  e + 80 % per la frazione organica. Saranno ampliati gli orari di apertura dell’isola ecologica.

Sale al 55 % la raccolta differenziata e si abbassano le tariffe. Con l’approvazione del bilancio, che avverrà durante il consiglio comunale di domani pomeriggio, si formalizzeranno le tariffe per il nuovo anno. Segno meno sia per le utenze non domestiche che domestiche fino al 5,5%. “Un risultato davvero importante frutto di un duro lavoro di squadra, un percorso complesso che sta cominciando a dare i suoi frutti. Il mio ringraziamento va in primis a tutta la comunità che ha saputo rispondere positivamente ad una sfida non facile con un cambiamento nelle abitudini quotidiane che ha toccato quasi la totalità dei cittadini” dichiara Laura Tavanti, assessore all’ambiente. Ottimi anche i risultati che arrivano dall’isola ecologica. + 30% dei conferimenti nel 2017 rispetto all’anno precedente con addirittura un + 80% per la frazione organica.  Un servizio, quello della struttura di via Arno, particolarmente gradito ai castiglionesi ricicloni che vengono premiati con gli incentivi, confermati anche per l’anno in corso, che vanno da 35 fino a 60 euro. Novità per l’isola ecologica che cambia gli orari di apertura al pubblico. Dal prossimo mese di marzo è previsto un aumento di 6 ore. “Una scelta chiara e fortemente voluta dall’amministrazione che nasce anche dagli ottimi risultati ottenuti. Un servizio fondamentale su cui vogliamo investire per aumentare ancora le percentuali di raccolta nei prossimi mesi” continua l’assessore Tavanti.  Questo l’obiettivo per il 2018: crescere oltre il 60% continuando il percorso di sensibilizzazione che prevede sia la conferma del progetto di educazione ambientale “Ri-creazione” coordinato da Sei Toscana per le scuole elementari e medie che gli incontri nel territorio. 8 le assemblee pubbliche previste nel mese di aprile nei circoli delle frazioni per parlare dei risultati ottenuti, dei servizi attivi e dei progetti per il futuro. Gli incontri saranno calendarizzati subito dopo le festività pasquali. “Una nuova sfida ci attende per il 2018:  incremento delle percentuali di raccolta, ottimizzazione del servizio, attenzione alle esigenze dei cittadini e delle attività produttive con una ulteriore crescita dell’Ufficio Ambiente, che ringrazio per la collaborazione e su cui vogliamo puntare quale riferimento non solo per le problematiche di natura ambientale ma anche in caso di emergenze e di protezione civile” conclude Laura Tavanti, assessore all’ambiente.