Cetona: capogruppo minoranza Niccolucci informa che ad agosto non ci sarà alcuna sagra paesana ma neanche la Festa dell’Unità e annuncia anche una mozione

Ad agosto Cetona non ospiterà nessuna sagra paesana ma neanche la tradizionale Festa dell’Unità. A dirlo il capogruppo della minoranza guidata da Antonello Niccolucci spiegando che questa è stata la risposta dell’amministrazione comunale  alla sua interpellanza con la quale proponeva “ per il mese di agosto, lo svolgimento delle sagre paesane, che non si sono potute svolgere nei mesi precedenti,  causa covid-19. Al contempo  era stato richiesto che, per il mese di agosto, fossero inibite feste politiche, sia per salvaguardare l’economia locale e sia per evitare sovrapposizioni con eventi di interesse collettivo, tra cui le sagre”. Niccolucci ha spiegato che “la risposta che ci è stata data è che i Presidenti delle varie Associazioni non hanno intendimento di svolgere, nel mese di agosto, alcuna delle sagre.  Al contempo ci è stato riferito che anche la consueta Festa dell’Unità non sarà tenuta.  Ci è stata data  una non convincente  risposta, però, sulla parte della interpellanza che prevedeva   “il divieto di svolgimento di feste politiche il mese di agosto per gli anni a venire”. Infatti ci è stata prospettato che questo divieto   potrebbe essere lesivo del diritto  di espressione politica, garantito  dall’art. 49  della Costituzione Abbiamo replicato che  non si tratta di vietare le feste politiche, ma disciplinarne lo svolgimento nell’arco dell’anno. Da settembre a luglio di ogni anno ci sembra un termine più che sufficiente per lo svolgimento di queste feste, senza incorrere in alcuna violazione costituzionale.  Il tutto con soddisfazione della nostra economia locale nel periodo di altissima stagione, quale è il mese di agosto.  .E’ stato così che –ha concluso Niccolucci – abbiamo annunciato che  su questo punto trasformeremo l’interpellanza in mozione che dovrà  essere votata il Consiglio Comunale nella prossima seduta”.