Cetona: minoranza annuncia mozione per realizzare area di tiro al piattello intestata alla campionessa olimpica e del mondo Diana Bacosi

La lista civica di minoranza “Cetona Piazze un sogno necessario” guidata da Antonello Niccolucci ha annunciato una mozione per realizzare un’ area di tiro al piattello intestata alla campionessa olimpica e del mondo, la cetonese Diana Bacosi, dopo che è stata respinta una interpellanza sulla questione. “Nella interpellanza veniva chiesto- ricorda Niccolucci (foto)-  se era o meno intenzione dell’Amministrazione di attivarsi per verificare la possibilità di realizzare l’area di tiro al piattello mediante l’individuazione di un’area idonea e mediante la redazione di un progetto di massima con l’indicazione degli eventuali costi e con la verifica della possibilità di accedere a finanziamenti.Nella risposta non è stato espresso alcun intendimento da parte della Amministrazione sul fatto di ipotizzare la realizzazione di detta area, ma è stato censurato il fatto che l’interpellanza non sia stata corredata degli elementi di studio di fattibilità.Si ritiene che l’organo a ciò deputato – aggiunge Niccolucci – sia l’Ufficio Tecnico Comunale in concerto con la Commissione Ambiente e Territorio i quali potranno verificare:  l’area idonea su cui realizzare quanto oggetto di interpellanza;  il soggetto a cui affidare la gestione dell’area;  i requisiti sia dell’area e sia del soggetto che provvederà a gestirla; quali e quante opere, anche accessorie,  dovranno essere realizzate, con redazione del relativo progetto e con quali costi;  a quali finanziamenti sia possibile accedere anche da parte della Federazione Sportiva di appartenenza;  studio sul ritorno economico che detta attività potrebbe portare al nostro territorio.”. Secondo la minoranza “all’esito dell’attività di cui sopra e del reperimento delle eventuali coperture finanziarie la proposta potrà essere portata in Consiglio Comunale per deliberare o meno  l’esecuzione dell’opera anche  adottando  ulteriori e consequenziali determinazioni”.