Cetona: quest’anno  la manifestazione “Conversazioni in una sera di mezza estate al Borgo di Cetona”, nata da una idea di Monica Paglicci , si svolgerà in due giornate, il 12 e il 13 agosto

La manifestazione “Conversazioni in una sera di mezza estate al Borgo di Cetona” si svolgerà quest’anno  in due appuntamenti : il 12 e il 13 agosto , alle ore 21:30, all’interno della cornice di Piazza Garibaldi. Necessaria la prenotazione dei posti in numero limitato presso l’Ufficio turistico di Cetona, in ottemperanza delle norme anticovid per il distanziamento e la prevenzione dei contagi. L’evento, promosso e organizzato dal Comune di Cetona, nasce da un’idea di Monica Paglicci, ormai da alcuni anni residente nel territorio cetonese e che è la coprotagonista delle due edizioni del format autunnale “L’Edicola del Borgo”. Il concept dell’inziativa ha come filo conduttore l’analisi di alcuni aspetti del periodo del lockdown vissuto da tutti noi in questo anno di emergenza sanitaria. Ecco allora il tema: “Prima e dopo il Covid-19” e con esso le numerose domande alle quali gli ospiti daranno risposta, attraverso soprattutto il racconto del loro vissuto personale in questo particolare periodo. Domande che non potranno non toccare argomenti quali la natura e il rapporto dell’uomo con la stessa, i cambiamenti nelle abitudini di vita quotidiana e ciò che di questi può considerarsi ormai definitivamente acquisito e consolidato nella realtà rispetto ad atteggiamenti che sono solo stati transitori e, forse, semplici reazioni legate al momento. Si toccheranno, inoltre, temi etici e spirituali legati al significato che ognuno di noi ha dato a questa prova e al, sempre da molti temuto, rapporto con la morte. In una piccola anticipazione di quello che le interviste affronteranno citiamo in questa sede: “Vogliamo ricordare una frase di Papa Francesco, a proposito del rapporto tra uomo e natura, in cui si afferma che “ Dio perdona sempre, l’uomo qualche volta, la natura mai”. Ed inoltre: “siamo rimasti a casa, abbiamo capito quanto sia importante la vicinanza dei nostri affetti, abbiamo imparato a chiamarci per nome e a conoscerci….”, “ ci sono delle parole che che sono state ricorrenti nella vita di ognuno di noi in questi 76 giorni di sospensione da tutto: Ispirazione, Cambiamento, Crescita, Casa, Famiglia, Smart working, On line, Esperienza, Stay Together, Social & Digital, Futuro, Vision”. Passando agli ospiti, si inizia mercoledì 12 agosto con il giornalista Amedeo Ricucci , inviato special del TG1 – RAI, il quale per ogni giorno del lockdown ha scritto un diario sui social trasposto oggi in un e-book dal titolo “CARO COVIDiario,  Storia di una quarantena”. Fungerà da moderatore dell’intervista il giornalista e scrittore Paolo Franchi.  Si prosegue, il giorno 13 agosto, stesso orario e stessa location, con lo psichiatra, sociologo ed educatore Paolo Crepet che affronterà, dal punto di vista della sua professione, l’aspetto delle trasformazioni che ha generato nell’inconscio collettivo il virus. In anteprima, la lettura di un estratto del suo ultimo libro in uscita a metà settembre 2020, dal titolo “Vulnerabili”. Moderatore della serata  Monica Paglicci, con il gentile intervento di Elena Bussolotti in veste di lettrice degli estratti del   libro.