Cetona: trovato impiccato a un albero l’uomo autore del femminicidio di stamani

E’ stato trovato impiccato a un albero, sopra una carbonaia, in un bosco del Monte Cetona l’uomo autore del femminicidio di stamani. L’uomo  aveva ucciso la moglie, una 40 enne venezuelana, forse stringendole troppo forte la gola dopo essere stato graffiato sul viso da lei anche se  qualcuno ha avanzato l’ipotesi che la donna sia stata soffocata con un cuscino. I motivi  del gesto legati a problemi di gelosia sono stati smentiti dal cugino dell’uomo, Massimo Ceccobao,  secondo cui  “nella coppia c’erano litigi normali su questioni banali”. Il gesto dell’uomo sarebbe quindi da ricollegare a un diverbio con la moglie per il troppo lavoro che portava avanti lui tutti i giorni uscendo la mattina presto e rientrando la sera molto tardi. Comunque l’uomo , dopo aver ucciso la moglie, avrebbe detto alla madre che sarebbe andato a costituirsi mentre invece si è dileguato per il Monte Cetona dopo aver abbandonato l’auto ai margini di un bosco. L’uomo, M.D.V. 41enne che lascia un figlio di otto anni , portava avanti con la famiglia una azienda agricola lungo la strada che collega Cetona a Piazze..Oltre ai Carabinieri, agli agenti della Polizia municipale hanno contribuito  alla sua ricerca anche tanti amici e la squadra di “cinghialai” che fa capo al cugino Massimo Ceccobao. Tra di loro anche il sindaco di Chiusi Juri Bettollini, grande  amico di Ceccobao.