Chiusi: la Città  torna indietro nel tempo con la sfida medievale tra  gli arcieri dei terzieri con il “Tria Turris”e la processione per Santa Mustiola

di Luca Matteoni

A Chiusi le lancette del tempo sono tornate indietro velocemente e il centro storico della cittadina è tornato a vivere il fascino del medioevo. Ieri sera, un centro storico gremito di persone, ha vissuto la processione in onore della patrona Santa Mustiola e i primi eventi del Tria Turris. L’effige della Santa, protettrice di Chiusi, ha sfilato per le vie del centro storico guidata da Don Azzelio e seguita da un corteo di cittadini, figuranti mascherati nonché dal gonfalone del Comune insieme al sindaco e agli assessori della giunta. La processione si è conclusa in Piazza Duomo dove, dopo uno spettacolo di giullari e magia, si è svolta la prima disfida tra i terzieri della città (Santa Maria, San Silvestro, Sant’Angelo). Ogni terziere ha schierato tre arcieri che in tre turni si sono sfidati a colpi di frecce (da 12, 14 e 16 metri) per determinare il terziere più meritevole della Freccia e dell’Arco D’Oro. Alla fine dei tre turni il terziere che ha dimostrato di avere “l’occhio di falco” è stato il San Silvestro. “Il Tria Turris è veramente affascinante – dichiara il sindaco di Chiusi Juri Bettollini – ;ci aspettano giornate da vivere intensamente all’insegna della rievocazione di un passato che non smette mai di incendiare le nostre emozioni. Complimenti a tutti i volontari dell’Associazione Terzieri di Chiusi e al Comitato Festeggiamenti Santa Mustiola. Vi aspettiamo nel centro storico di Chiusi, che con queste iniziative è più bello che mai.”La processione e la disfida dei terzieri è stata preceduta dalle tipiche cene in taverna che hanno deliziato il palato dei commensali con piatti preparati secondo la tipica tradizione toscana. Tutto il centro storico, inoltre, è stato trasformato in un vero e proprio villaggio medievale con bancarelle e spettacoli itineranti che proseguono fino a tarda notte. Il Tria Turris proseguirà per tutto il fine settimana e intanto cresce l’attesa per la sfida delle sfide ovvero la corsa delle torri di domenica dove i campioni in carica di Santa Maria tenteranno di conquistare il decimo palio consecutivo