Chiusi: lavori al Nido e alla Scuole dell’Infanzia per 120 mila euro

Al nido Girasole e alla Scuola dell’Infanzia in loc. Bagnolo a Chiusi Scalo sono iniziati una serie di interventi mirati a migliorare la qualità degli spazi esterni dedicati ai bambini. I lavori, resi necessari a causa di infiltrazioni di acqua riscontrate nel passare degli anni, prevedono principalmente la completa demolizione della pavimentazione esistente del terrazzo e la successiva ricostruzione di una nuova superficie completamente impermeabile. Nello specifico i lavori permetteranno anche di modificare l’attuale cancello d’ingresso attraverso la realizzazione di un pianerottolo sopraelevato e una rampa di accesso per consentire l’abbattimento delle barriere architettoniche; installare una struttura in legno provvista di telo ombreggiante da collocare sul terrazzo per limitare i raggi solari sull’area giochi esterna; installare una struttura in legno per delimitare l’area giochi esterna su porzione del terrazzo del primo piano e di sostituire le attuali coperture in policarbonato danneggiate poste in sommità alle pensiline metalliche su tutti e tre i livelli della struttura scolastica.“Sono lavori importanti che andranno a migliorare una struttura già di eccellenza della nostra città – sottolineano il sindaco Juri Bettollini e l’assessore ai lavori pubblici Andrea Micheletti – Abbiamo deciso di organizzare il cantiere e di partire subito con i lavori, anche se si svolgeranno soprattutto nel mese di luglio in modo da non disturbare troppo i bambini e permettere loro di proseguire tranquillamente le attività scolastiche. Il progetto andrà a dare una risposta concreta ad alcune problematiche oggettive alle quali occorreva dare una soluzione. Proprio per questo abbiamo trovato una copertura economica importante nel nostro bilancio che ha permesso, insieme al contributo del ministero, di intervenire in modo risolutivo. La scuola di Infanzia del Bagnolo e l’Asilo Girasole sono due eccellenze della nostra città nonché una grande priorità della nostra amministrazione perché rappresentano il luogo dove tanti bambini iniziano il loro percorso di vita all’interno della nostra società.”Il progetto, che ha un quadro economico complessivo di 120 mila euro, è stato finanziato per 70 mila euro mediante un contributo concesso dal Ministero dell’Interno ai quali si sono aggiunti altri 50 mila euro di risorse del bilancio comunale. L’ingresso al Nido, visti i lavori appena partiti, è stato momentaneamente spostato nel giardino superiore.