Chiusi: siccità; sindaco Sonnini , la Società Nuove Acque sta ultimando gli interventi per garantire l’approvvigionamento idropotabile attraverso una pompa per il prelievo dell’acqua dal lago

Il sindaco di Chiusi Gianluca Sonnini ha informato che la Società Nuove Acque  , coerentemente a quanto previsto nel Piano Operativo per l’Emergenza Idrica, sta ultimando gli interventi per garantire l’approvvigionamento idropotabile del comune chiusino . In proposito il primo cittadino ha ricordato che l’acquedotto cittadino è alimentato esclusivamente con la risorsa prelevata dal lago di Chiusi e potabilizzata presso l’impianto di Pian dei Ponti. L’acqua viene prelevata dal lago attraverso un’opera di presa collocata in una zattera galleggiante che segue il livello del lago per consentire il prelievo della risorsa superficialmente e a caduta così da minimizzare l’afflusso di limo e materiale dal fondo. Questo sistema è efficace fino a quando il livello del lago non raggiunge il valore di 247.92 m.s.l.m., livello che purtroppo si sta raggiungendo in questi giorni, al di sotto del quale il sistema di prelievo non garantisce la portata necessaria al fabbisogno della città.Per risolvere questo problema la Società Nuove Acque sta realizzando un sistema per il prelievo dell’acqua dal lago in aspirazione, attraverso pompe collocate in un apposito locale in grado di assicurare la continuità del servizio anche al di sotto della soglia limite, tale nuovo sistema dovrebbe entrare in funzione lunedì 8 agosto. Ai fini precauzionali, è stata collocata all’interno dell’area del sollevamento esistente una moto-pompa alimentata con gruppo elettrogeno per assicurare il prelievo in caso di bisogno al fine di sopperire ad eventuali picchi di consumo, e attenuare l’impatto acustico della motopompa sono stati posti in opera dei pannelli fono-assorbenti. “Stante l’attuale livello del lago, che risulta più basso di circa 50 cm rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso- ha anche avvertito Sonnini- facciamo appello al senso civico dei nostri cittadini affinché, visto il perdurare dell’emergenza, ciascuno di noi possa mettere in atto tutte quelle azioni utili ad evitare lo spreco d’acqua.”