Concerti di Musica Live a Cetona e Piazze il 17 e il 18 agosto organizzati dal GEC

Continua la collaborazione (iniziata nel 2015)   tra il  Comune di Cetona e l’ Associazione Gec -Gruppo  Effetti Collaterali  per organizzare , nell’ambito del  programma di Cetona Estate 2020,  concerti di musica. Lunedi 17 Agosto  alle ore 21,00 a Cetona   a Piazza Garibaldi si terrà   “Un Viaggio nel tempo del cantautorato Italiano” .L’emergenza dell’epidemia Covid ha stravolto quest’anno tanti aspetti della nostra vita quotidiana tra i quali quelladegli eventi estivi quali concerti , rappresentazioni e spettacoli live. Il parziale blocco delle frontiere ha di fatto ridentificato  e  semmai valorizzato  l’identità Italiana anche in campo artistico. Per questo Il Gec per l’estate Cetonese ha riunito una super band formata da  artisti  tra i  più affermati del territorio per  un live che farà  un excursus   sul Cantautorato Italiano;  con gli artisti che reinterpreteranno i brani più  significativi in una sorta di viaggio nel tempo attraverso anche il racconto sui cantautori e loro canzoni con  aneddoti e curiosità.  Sulla suggestiva piazza Cetonese  si esibiranno per la prima volta tutti insieme Filippo Zazzeri Voce e Chitarra Acustica, Igor Abbas Chitarre, Andrea Pinsuti Cantante- Polistrumentista, Pietrella Guido Basso,  Luca Ravagni Sax e Tastiere  e Gianluca Meconcelli Batteria.Il seconda appuntamento sarà a Piazze Martedi 18 Agosto 2020 ore 21,00 con i “Four Season”   che tornano ancora ad esibirsi per l’estate Cetonese dopo aver suscitato molto interesse ed apprezzamento negli anni passati . Il quartetto nasce a Perugia nel 2015 con la voglia di dare vita ad un cocktail infallibile di Swing & Soul, composto da Daniela Tenerini alla voce, Roberto Cesaretti al basso, David Versiglioni al piano e Silvano Pero alla batteria. Paolo Bartoni alla tromba.La loro musica è ispirata al periodo della Dolce Vita, alle orchestrine dei Night Club, è intrisa di Monicelli e Fellini ed i loro maestri sono i grandi autori italiani come Fred Buscaglione e Renato Carosone o i mostri sacri del Jazz come Gershwin o Porter.I Four Seasons portano in scena uno spettacolo che rievoca le mille suggestioni dello swing/soul italiano ed internazionale, quelle che un tempo venivano diffuse dal friccichio delle radio a valvole, nei locali fumosi o nei piccoli teatri di provincia. Attraverso arrangiamenti sofisticati e mai scontati, il quartetto ricrea un ideale ponte tra gli anni ’50 ed i giorni nostri, riproponendo grandi classici del passato di calibro internazionale accostati a melodie contemporanee rivisitate con gusto ed ironia.  La loro particolarità risiede nel riuscire ad accostare delle canzoni composte nella prima metà del secolo scorso a dei brani pop attuali che, magistralmente reinterpretati in chiave “vintage” godono di nuova vita, facendo così vivere al pubblico un viaggio sonoro lungo la stessa strada, ma in direzioni opposte.