Cortona: il 25 ottobre al Falconiere omaggio alla pasta con gli chef Baracchi,Gramaglia e Derflingher

Di Claudio Zeni

Un incontro tra chef, amici e grandi professionisti per celebrare la 18ª edizione della Giornata Mondiale della Pasta, alimento principe della Dieta mediterranea. Venerdì 25 ottobre al Relais Il Falconiere a Cortona (Ar), Silvia Baracchi (1 stella Michelin e delegata Euro-Toques Toscana), ospiterà Paolo Gramaglia (1 stella Michelin del Ristorante President di Pompei, delegato Euro-Toques Campania) ed Enrico Derflingher (presidente di Euro-Toques) per celebrare con una cena a 6 mani, questo ingrediente simbolo dell’italianità nel mondo.Un’Italia rappresentata da Nord a Sud, rispettivamente con Derflinger e Gramaglia, che si trova al Centro, in Toscana, per un’interpretazione della pasta attraverso le ricette della tradizione. Paolo Gramaglia è l’executive chef e patron del ristorante President di Pompei, la cui passione per la cucina nasce praticamente con lui: «Il successo della gastronomia – dice – è nella tradizione, basta solo saperla interpretare senza nostalgia». Un concetto che è la sintesi di ciò che rappresenta il lavoro portato avanti al President. La cultura gastronomica campana è, per Gramaglia, un punto di riferimento che, consente in un “viaggio di tempo senza tempo” di esprimere creatività ed innovazione nei piatti. Per questo il cuoco campano proporrà “Pasta Am….mare”, una ricetta della tradizione partenopea in cui la pasta mista, le vongole, gamberi e tutti gli altri sapori del nostro mare, diventano creatività, in un piatto che, partendo dalla cultura napoletana, guarda al piacere di un ospite attraverso una interpretazione moderna di uno chef Michelin star.Enrico Derflingher è il portavoce dell’italianità nel mondo, vero ambasciatore del nostro Made In Italy, presidente di Euro-Toques Italia ed International. La sua Cucina si ispira alla sua regione di appartenenza: la Lombardia e il lago di Como. Nel corso della sua lunga carriera ha portato nei sui ristoranti e sulle tavole di tutto il mondo i grandi prodotti italiani, passando dal Giappone agli Stati Uniti, e la pasta non poteva mai mancare.Enrico Derflingher presenterà “I Pizzoccheri”, una ricetta della tradizione valtellinese, sintesi della storia locale e in grado di valorizzare un territorio intero diventando patrimonio di saperi culturali identitari. Silvia Baracchi si definisce veramente Etrusca, le tradizioni della sua terra sono da sempre ispirazione ed elementi imprescindibili nei suoi piatti; la pasta povera “tirata” a mano, la cacciagione ed il vino sono tra questi. “Pici fatti a mano con sugo bianco di cinghiale e salsa di vino Syrah al ginepro”, un piatto dove questi elementi si fondono in sapori che sanno di antico e raccontano la storia della sua terra.