Da oggi 13 a domenica 15 settembre il 38° Campionato italiano sbandieratori a Chianciano e Montepulciano con ben 450 atleti

La XXXVIII Parata nazionale della Bandiera quest’anno si svolgerà in Toscana, a Chianciano Terme, da oggi venerdì 13 a sabato 14 settembre, poi a Montepulciano nella giornata di domenica 15 settembre.Si tratta del Campionato italiano sbandieratori e musici della LIS (Lega Italiana Sbandieratori), in cui le compagnie affiliate gareggiano in varie specialità per conquistare il titolo di Migliore compagnia d’Italia.Sono attesi circa 450 atleti, tra sbandieratori e musici, provenienti da diverse regioni della Penisola, appartenenti a 14 compagnie. Arriveranno dalla Basilicata (Associazione culturale e ricreativa San Vito Martire di Avigliano), dal Lazio (Gruppo Sbandieratori e Musici Nobile Contrada Trinità di Soriano nel Cimino e Sbandieratrici e Gruppo Storico Musicale Città di Viterbo), dalla Lombardia (Sbandieratori e Musici Città di Legnano), dal Piemonte (“Gli Alfieri” Sbandieratori e Musici di Costigliole d’Asti), dalla Puglia (A.S.D Sbandieratori e Musici Città di Lucera), dalla Toscana (Alfieri e Musici della Val Marina di Calenzano, Gruppo Sbandieratori e Musici di Gallicano e Sbandieratori e Musici Città di Lucca – Contrada Sant’Anna in Piaggia) e dall’Umbria (Associazione culturale storica sportiva Sbandieratori Città di Amelia, Sbandieratori e Musici Città della Pieve, Sbandieratori e Musici città di Foligno, Gruppo Storico Sbandieratori e Musici Città di Montefalco e Sbandieratori e Musici dei Quartieri di Orvieto).Le specialità in cui si misureranno gli atleti nel corso della tre giorni sono cinque: singolo tradizionale, coppia tradizionale, piccola squadra, grande squadra e assolo musici, gara, quest’ultima, unica nel suo genere in tutto il territorio nazionale in cui ogni compagnia presenta con un massimo di dieci musici (tra timpani e fiati) un brano inedito accompagnato dalla componente coreografica. I risultati ottenuti nelle varie specialità concorreranno in combinata ad assegnare il titolo di Campione d’Italia.