Ferrovia Stia- Arezzo: assessore regionale Ceccarelli, “LFI faccia luce sulle cause dei disagi”

di Pamela Pucci

L’assessore regionale ai trasporti Vincenzo Ceccarelli interviene sui disagi verificatisi ieri, martedì 4 giugno, sulla linea ferroviaria Pratovecchio Stia – Arezzo in seguito al taglio accidentale dei cavi di fibra ottica che alimentano i dispositivi di sicurezza ferroviaria (ad esempio il segnalamento della posizione dei treni). “Prendiamo atto delle dichiarazione di Maurizio Seri, presidente di LFI, la società che gestisce l’infrastruttura ferroviaria ed – ha detto Ceccarelli -apprezziamo la trasparenza alla quale ha improntato la sua azione. Alla luce dei disagi che l’incidente ha provocato per tanti utenti del servizio ferroviario, lavoratori e studenti, ci auguriamo che le indagini promosse da Seri facciano piena luce sulle cause dell’incidente di ieri, sulle eventuali responsabilità interne all’azienda e che siano presi i conseguenti provvedimenti.La Regione – ha concluso Ceccarelli – sta investendo molto sulla linee gestite da Tft che collegano Pratovecchio Stia e Sinalunga con Arezzo. Nonostante questo nostro impegno, i problemi ed i conseguenti disagi per gli utenti continuano ad essere troppo frequenti, per cui attendiamo le conclusioni delle indagini interne fiduciosi che siano utili e impediscano il ripetersi di questi incidenti.”