Foiano della Chiana: il 20  ottobre la prima edizione del “Festival Culturale del fumetto”

Dalla collaborazione fra la Pro Loco, il portale artistico web www.imim.it e le scuole, con il patrocinio del Comune di Foiano della Chiana  nasce il “Festival Culturale del Fumetto”, un progetto che ha lo scopo di colmare la distanza tra le generazioni che leggevano e collezionavano fumetti e i giovani di oggi, diffondendo il valore culturale e comunicativo della cosiddetta “nona arte”. Sabato 20 ottobre si terrà l’Evento “ZERO” del festival vero e proprio, con la presentazione della manifestazione che già dal prossimo anno si svolgerà invece indicativamente in tarda primavera e, inoltre, con la presentazione del progetto triennale per bambini cui – per incominciare – hanno già aderito alcune scuole del territorio. Ma non si tratterà soltanto di un’anteprima. Largo spazio, già in questa prima occasione, verrà riservato ai collettivi, alle autoproduzioni, alle piccole case editrici e agli Autori che renderanno, così, viva una ricca mostra scambio per le piazze e per le principali vie del centro; inoltre, per l’occasione verrà allestita una mostra a titolo “Nel cuore del Fumetto” (mostra che si rifà, per il titolo, alla particolare forma a cuore della mappa del centro storico del paese) e verranno organizzate conferenze aperte alla cittadinanza e workshop gratuiti con esperti del settore.Gli Autori presenti in fiera saranno invitati a partecipare alla prima edizione del concorso “Annullo Filatelico Carnevale di Foiano 2019”, producendo estemporanee sul carnevale più antico d’Italia finalizzate alla realizzazione di cartoline illustrate. La premiazione dei vincitori avverrà in occasione delle manifestazioni carnevalesche 2019. Già dalle prime settimane del mese di ottobre, inoltre, Emanuele Upini, cartoonist e scrittore (che ha disegnato, tra l’altro, il manifesto dell’Edizione “ZERO” del Festival), curerà incontri con i bambini delle scuole di Foiano, incontri/lezioni in cui si parlerà di Fumetto, analizzando il medium sotto ogni aspetto maggiormente significativo, preparando gli alunni al mercatino delle pulci cui daranno vita con l’aiuto di genitori e di insegnanti (sempre sabato 20 ottobre) dove potranno vendere e scambiare fumetti e gadget inerenti al tema della manifestazione.