Gaiole in Chianti: le squadre di caccia ripuliscono i boschi . Raccolti quintali di rifiuti

Domenica scorsa sono stati raccolti quintali di rifiuti nei boschi di Gaiole in Chianti. Ha fatto centro la prima giornata ecologica promossa dalle 5 squadre di caccia al cinghiale, in collaborazione con il Comune e con Sei Toscana. Tra i cespugli sono stati rinvenuti molti oggetti, alcuni anche bizzarri, pezzi d’arredamento pesanti che per essere trasportati hanno richiesto la collaborazione di tutti. A fine giornata ammassati a bordo strada, c’erano oltre 90 copertoni, un frigorifero e altri vecchi elettrodomestici arrugginiti, delle persiane, una cucina a legna, insegne, sedie e tavoli, bottiglie di vetro, plastica e tante cartacce. “Ringrazio tutti i cacciatori per l’ottimo lavoro – commenta soddisfatto il sindaco Michele Pescini – è stata una giornata intensa che ha visto impegnati tanti volontari e che ha dato dei risultati importanti. I cacciatori delle squadre di caccia al cinghiale sono tra coloro che meglio conoscono i boschi di Gaiole ed è grazie a questa minuziosa conoscenza, che è stato possibile scoprire e tirare fuori dal bosco una grande quantità di rifiuti, apportando dei benefici all’ambiente. Abbiamo visto che in alcune zone, purtroppo, si nascondono delle vere e proprie discariche a cielo aperto e questo è insostenibile”. “La giornata ecologica  – aggiunge Michele Pescini – deve, quindi, essere anche un’occasione di sensibilizzazione sul tema dell’abbandono dei rifiuti, contro il quale dobbiamo combattere uniti, per difendere il nostro straordinario territorio. L’abbandono dei rifiuti è un gesto incivile che provoca inquinamento e deturpa il paesaggio, ma è soprattutto un reato. Confidiamo nella collaborazione dei cittadini, che possono fare molto, per aiutarci a scoprire eventuali trasgressori. Ricordo che il ritiro dei rifiuti ingombranti è un servizio gratuito che viene effettuato a domicilio, in città come in campagna. Non ha quindi senso trasportare un mobile e abbandonarlo per strada con il rischio di essere scoperti e di andare incontro a delle brutte conseguenze. Aiutateci a difendere i nostri boschi.La giornata ecologica è stata organizzata con 7 punti di raccolta che sono stati preventivamente  segnalati a Sei Toscana per effettuare il ritiro dei rifiuti. E’ stata una iniziativa assolutamente positiva – conclude il sindaco – che sicuramente ripeteremo”.