Giovanni Valdarno:  intervento del Consorzio 2 Alto Valdarno sul Borro del Quercio per la rimozione di un pioppo che rischiava di trasformarsi in un pericolo per il regolare deflusso delle acque

La gravità delle condizioni è stata confermata con l’abbattimento: all’interno il tronco risultava completamente marcio. Il grande pioppo affacciato sul Borro del Quercio, a San Giovanni Valdarno, rappresentava quindi un minaccia per la sicurezza idraulica e la pubblica incolumità.Se ne sono accortii tecnici del Consorzio 2 Alto Valdarno, che, durante un recente sopralluogo, hanno intuito il pericolo nascosto dentro la corteccia e tra i rami dell’imponente alberatura, collocata, tra l’altro, in un punto cruciale e delicato .Immediata la decisione di rimuoverla per garantire la sicurezza idraulica, per salvaguardare la stabilità del ponte che attraversa il corso d’acqua e per tutelare i cittadini che utilizzano la strada comunale adiacente all’asta fluviale.L’operazione, tutt’altro che semplice, ha richiesto l’intervento di una piattaforma aerea e di operai specializzati  rimasti all’opera per diverse ore.