L’Arezzo Rugby è quarto nel campionato toscano Under18

L’Arezzo Rugby archivia il campionato toscano Under18 con un bel quarto posto. Questo risultato è frutto della bontà della collaborazione avviata tra la società aretina, il Città di Castello Rugby e il Clanis Cortona Rugby che, per permettere ai rispettivi atleti di disputare un torneo di alto livello, hanno unito le forze e hanno consolidato la comune esperienza della franchigia territoriale dei Centauri. Il tecnico Dario Senesi ha lavorato per fornire un’identità tattica alla squadra, per integrare i ragazzi provenienti da esperienze diverse e per favorire una loro crescita tecnica e caratteriale, con un lungo lavoro che è stato confortato dalle tante vittorie ottenute negli ultimi mesi. Nonostante una formazione costituita da molti esordienti e da molti atleti del 2001 al primo anno nell’Under18 che si sono confrontati con avversari anche di due anni più grandi, i Centauri sono riusciti a piazzarsi ai piani alti della classifica e sono stati per tutto l’anno nelle prime posizione, riuscendo a chiudere la stagione con un quarto posto che migliora notevolmente l’ottavo posto ottenuto nel 2017. In questo percorso spiccano anche successi importanti come quello tra le mura amiche contro I Titani di Viareggio, secondi in classifica, che hanno dimostrato il valore di un gruppo che nelle prossime stagioni potrà ambire a salire ancora più in alto e che rappresenta il futuro dell’Arezzo Rugby, con molti dei suoi ragazzi che hanno già deciso di impegnarsi all’interno della società come istruttori nel settore minirugby e di porre così la loro passione al servizio dei più piccoli. «Si è chiusa una stagione particolarmente positiva – commenta Senesi. – Il quarto posto nel campionato regionale dimostra la bontà della collaborazione avviata tra tre società del territorio che, integrando giocatori e risorse, sono riuscite a garantire ai loro ragazzi un miglior percorso di crescita e a cogliere tanti bei risultati. Molti degli atleti dei Centauri, tra l’altro, sono al primo anno nell’Under18 e fanno dunque sperare di poter migliorare ulteriormente il piazzamento di questa stagione».