Lega: Belotti (commissario Lega Toscana), “in due giorni abbiamo raccolto oltre quattordicimila firme contro il MES nei tanti gazebo presenti  in tutte le province della regione e rilasciato 500 nuove tessere”

Da Daniele Belotti, Commissario regionale della Lega Toscana, riceviamo e pubblichiamo

“Siamo letteralmente entusiasti del numero davvero rilevante di toscani che hanno voluto mettere nero su bianco la loro assoluta contrarietà al Mes, un perverso meccanismo che potrebbe rivelarsi nefasto per i risparmi di tutti noi. In due giorni abbiamo, infatti, raccolto oltre quattordicimila firme nei tanti gazebo presenti capillarmente in tutte le province, e rilasciato 500 nuove tessere anche se ormai siamo agli ultimissimi giorni della campagna tesseramento 2019. Da segnalare anche che la stragrande parte delle persone che si sono avvicinate alle nostre postazioni, al momento della firma ha anche espresso il desiderio di andare, al più presto, a nuove elezioni, poichè l’attuale governo non viene ritenuto in grado di gestire adeguatamente tematiche importanti come quella, ad esempio, del Mes. La gente è infatti stufa di doversi sorbire quotidianamente la continua litigiosità e la scarsa produttività di un potere esecutivo che non risponde minimamente alle reali esigenze degli italiani. Il successo dell’iniziativa fortemente voluta da Matteo Salvini, Segretario Federale della Lega sta anche nella possibilità offerta ai cittadini di potersi esprimere direttamente su una questione che riguarda da vicino tutti noi; ci sono, infatti, sul piatto oltre 100 miliardi di euro che potrebbero essere scippati dalle nostre tasche per salvare qualche banca straniera sull’orlo del tracollo.Desidero, infine, ringraziare di cuore i tantissimi nostri iscritti che, pur in un periodo prenatalizio, hanno dato la loro totale disponibilità, rendendo possibile il pieno successo di questa raccolta firme; la coesione e la forza sempre più dirompente della Lega in tutto il Paese, si vede concretamente anche dal grande attaccamento al partito di sostenitori e militanti.”