Montepulciano aderisce a Earth Hour 2018, per la lotta ai cambiamenti climatici.Sabato sera sarà spenta per un’ora la torre del palazzo Comunale

Il Comune di Montepulciano aderisce all’iniziativa internazionale “Earth Hour 2018 – One planet life” indetta dal WWF, Fondo Mondiale per la Natura, per la lotta ai cambiamenti climatici. Dalle 20.30 alle 21.30 di sabato 24 marzo sarà dunque spenta la luce che illumina la torre del Palazzo Comunale. Riducendo, sia pure simbolicamente, il consumo di energia elettrica e l’inquinamento luminoso, Montepulciano si unisce alla comunità mondiale in una delle sfide più importanti per la sopravvivenza del pianeta. Il risparmio energetico ha infatti tra i suoi effetti la riduzione delle emissioni di anidride carbonica, “gas serra” che contribuisce ai cambiamenti climatici che sconvolgono l’equilibrio naturale del pianeta.Come annuncia il WWF, sabato sera si spegneranno monumenti e luoghi simbolo in tutto il mondo, compresi, in Italia, il Colosseo e la Basilica di San Pietro, e poi sedi istituzionali, uffici e imprese con centinaia di eventi e iniziative speciali sul web e nelle migliaia di città coinvolte. La stessa organizzazione invita i cittadini che hanno a cuore il problema ad aderire anche privatamente all’iniziativa, spegnendo le luci delle proprie case. Earth Hour 2018 ha ottenuto il riconoscimento della Presidenza della Repubblica ed il patrocinio dell’Associazione Nazionale Comuni d’Italia che collabora attivamente al successo della campagna. Testimonial di Earth Hour è l’astronauta Paolo Nespoli, rientrato a dicembre da una missione spaziale durata 5 mesi, che, da scienziato, dimostra l’importanza di una lotta diffusa ai cambiamenti climatici.Nel 2017  l’effetto domino dell’ “Ora della Terra” ha fatto registrare numeri da capogiro: 7000 città e oltre 184 paesi e regioni del mondo, centinaia di milioni di persone e per l’hashtag #EarthHour oltre 3 miliardi di azioni social che hanno reso ancora più popolare il tema della necessità di agire sui cambiamenti climatici.