Montepulciano: Centrodestra, “la sinistra nega una intitolazione di una Via a Norma Cossetto, vittima della violenza dei partigiani titini sfociata nel dramma delle foibe.Una vergogna”

Il Gruppo Consiliare Centrodestra per Montepulciano (foto) ha espresso, in una nota, “ la propria amarezza e indignazione per la decisione della Maggioranza di non intitolare una Via alla Memoria di Norma Cossetto, vittima della violenza dei partigiani titini sfociata nel dramma delle foibe. Siamo sconcertati dalla bocciatura della  nostra mozione per intitolare una via o piazza alla memoria di Norma Cossetto, vittima della violenza dei partigiani titini.Un atto grave di una maggioranza che nega il giusto riconoscimento alla memoria di questa giovane vittima delle foibe, insignita nel 2005 della medaglia d’oro al merito civile dal Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi. Nel corso della discussione in Consiglio qualcuno ha perfino definito Norma Cossetto una “fascista”, asserendo che la stessa, evidentemente, non fosse degna di avere una via intitolata a Montepulciano; a differenza di tutti gli altri Comuni d’Italia, tra cui di recente il vicino Comune di Sinalunga, che stanno intitolando con voto unanime una via alla giovane ragazza “fulgido simbolo di amore patrio”, come definita dall’ex Presidente della Repubblica, le altre forze politiche poliziane sostengono tesi che nel ventunesimo secolo speravamo fossero sparite. Per noi è stata una discussione imbarazzante perché erroneamente ritenevamo che la memoria e la storia di fatti ed eventi legati alla tragedia delle foibe fossero parte integrante del patrimonio di tutti i cittadini italiani, a parte coloro che, evidentemente, faticano a riconoscere ancora con lucidità certi orrori del passato. Peraltro, dobbiamo rilevare la reiterata arroganza istituzionale della maggioranza che con le proprie svilenti contromozioni cerca in ogni occasione di snaturare le proposte dell’opposizione; in questo senso dobbiamo sottolineare la grave affermazione del sindaco fatta al nostro capogruppo: “sei minoranza ti adeguerai”. L’unica nota positiva di questa vicenda è che grazie al nostro intervento il Centrosinistra, seppur in maniera strumentale, si è trovato costretto a portare come controproposta l’intitolazione di una via in ricordo dei Martiri delle Foibe, che per la prima volta a Montepulciano avranno un riconoscimento, ma certamente il voto contrario  a Norma Cossetto dimostra che ancora c’è molto da fare per ridare dignità a tutti coloro che hanno perso la vita nelle Foibe o sono stati costretti all’esodo. Pertanto cogliamo l’occasione per invitare alla massima partecipazione al Corteo ed alla Conferenza, organizzate dal Comitato 10 Febbraio, che si terranno a Siena sabato 8 febbraio alle 16:30 nella speranza che l’Amministrazione poliziana conceda il proprio patrocinio all’evento come da richiesta, cosicché il gonfalone di Montepulciano possa essere presente a questa importante iniziativa”.