Montepulciano: il Bravìo delle Botti non si correrà  ma il “drappellone”  per il ‘Bravium 2020’ sarà fatto lo stesso e diventerà un patrimonio  collettivo per tutta la città

Quest’anno la corsa con le botti non si terrà e, di conseguenza, nessuna contrada potrà portare in trionfo il “bravium”: il panno dato in premio alla contrada vincitrice del Bravio delle Botti. Tuttavia il Comune di Montepulciano e il Magistrato delle Contrade hanno deciso di non  interrompere la lunga catena d’arte iniziata nel 1974: così è stato deciso di confermare la pubblicazione del bando per la realizzazione del “Bravium 2020”, che  costituirà un patrimonio collettivo e simbolico per tutta Montepulciano.  Gli aspiranti autori si dovranno cimentare nel tema “L’Istituto di musica di Montepulciano: 3 secoli di attività – Formazione musicale e didattica popolare” e avranno tempo fino al 22 giugno per presentare i propri bozzetti.