Montepulciano: la Scuola Media Pascoli fa incetta di premi nei concorsi musicali 2018 – 2019.In Toscana lo studio della musica a scuola diventa tappa verso il Conservatorio

La musica non va in vacanza. Anzi, per molti che la eseguono, soprattutto per i più giovani, è sinonimo di relax e di svago e rappresenta un’occasione in più per stare insieme e condividere momenti di piacere. Mentre a Montepulciano prende il via la 44.a edizione del Cantiere Internazionale d’Arte, non appare dunque “fuori tempo” il bilancio veramente lusinghiero della partecipazione della Scuola Media “Pascoli”, durante l’anno scolastico 2018 – 2019, ad alcuni concorsi musicali.Si è trattato di una presenza particolarmente massiccia proprio per la valenza formativa che i concorsi rivestono rispetto a quella competitiva. Gli studenti, che affrontano a 14 anni il loro primo grande scoglio dell’esame di stato, hanno così l’opportunità di “prepararsi” anche alla gestione delle proprie emozioni, esibendosi in pubblico e davanti ad una giuria.Quattro i concorsi a cui la Pascoli, scuola ad indirizzo musicale facente parte dell’Istituto Comprensivo “Iris Origo”, ha partecipato. Al “Ciro Pinsuti” di Sinalunga l’orchestra ha vinto il primo premio assoluto, con borsa di studio, mentre allo “Zangarelli” di Città di Castello la stessa formazione si è classificata seconda. Sempre nella città umbra, gli studenti di 1.a, 2.a e 3.a delle classi di chitarra, clarinetto, flauto e pianoforte, che si sono presentati come solisti e in formazioni cameristiche (quali duo, trio, quintetto e settimino) si sono complessivamente aggiudicati 9 primi premi, 7 secondi, 3 terzi e 2 quarti.Al concorso “Città di San Vincenzo” la Pascoli ha raccolto un primo premio assoluto con borsa di studio e cinque primi premi, undici secondi ed un terzo.Infine, al concorso “Calcit” di Arezzo, la media di Montepulciano si è aggiudicata due primi premi, quattro secondi, tre terzi e cinque quarti e, in virtù di questi risultati, anche il premio come miglior scuola.In totale gli studenti della Pascoli hanno quindi portato a casa diciotto primi premi, ventitre secondi, sette terzi e sette quarti: un bilancio, come detto, veramente eccezionale.Grande dunque la soddisfazione della dirigente scolastica, Prof.ssa Silvia Tegli, e del gruppo di docenti composto da Luca Morgantini, Direttore dell’orchestra, e da Giampiero Allegro (professore di clarinetto), Alessandro Bruni (professore di chitarra), Rita Mezzetti Panozzi (professoressa di pianoforte) e Luca Vanneschi (professore di flauto).“Normalmente ai concorsi si portavano i migliori allievi. Invece, rispetto agli anni passati – spiegano gli insegnanti –, abbiamo coinvolto un numero molto maggiore di ragazzi proprio per offrire a tutti l’opportunità di fare i conti con l’emozione e la paura: un ottimo allenamento per fortificarsi e prepararsi ad affrontare le sfide della scuola e della vita”.Grazie al progetto Toscana Musica, approvato dall’Ufficio Scolastico Regionale (unico in Italia), anche la media Pascoli di Montepulciano entra poi nel percorso professionalizzante messo a disposizione di chi voglia continuare lo studio “serio” della musica. Il provvedimento costruisce un curricolo verticale che dalle Elementari può portare direttamente al Conservatorio; anche le scuole medie ad indirizzo musicale diventano quindi un tassello importante per garantire lo studio della musica nell’ambito dell’istruzione pubblica.