Montepulciano: turismo; i Minibus elettrici del nuovo servizio “Montepulciano City Tour” cominciano la loro attività la prossima settimana . Contano di trasportare 30 mila turisti l’anno

Dopo qualche giorno di tour di prova, per affinare l’intero sistema, la prossima settimana “Montepulciano City Tour” inizierà il suo coinvolgente viaggio al servizio dell’accoglienza turistica poliziana. “Abbiamo ideato, progettato e realizzato espressamente per Montepulciano – spiega una nota della società Martinelli A&M snc – dei Minibus ad esclusiva trazione elettrica, di dimensioni assolutamente contenute, tali da permettere di apprezzare anche luoghi poco visitati della città ma ricchi di suggestione. Nella medesima maniera di quanto facciamo in altre virtuose località turistiche, ci apprestiamo ad attivare questo servizio con il massimo impegno, come dimostra la modernissima tipologia dei veicoli e l’intero pacchetto offerto dal servizio, convinti che il nostro lavoro qualificherà turisticamente la destinazione Montepulciano, contribuendo, fattore importante, alla soddisfazione dell’ospite.L’elemento che nel Trasporto Turistico Ricreativo segna la differenza tra un semplice trasferimento da un luogo all’altro e la realizzazione di un viaggio emozionale, “ricordo” da custodire nella memoria dei nostri ospiti a lungo nel tempo, è – precisa la nota – la presenza a bordo di un’Audioguida.Abbiamo realizzato un moderno sistema audio geolocalizzato, con un commentario in 8 lingue, italiano, inglese, francese, tedesco, spagnolo, portoghese, russo e cinese, ma non ci siamo limitati a questo. I nostri minibus, quasi un unicum nel “Sigthseeng”, saranno dotati anche di un impianto video che, come la nostra esperienza ci ha insegnato, contribuirà a far identificare i punti di interesse e ad apprezzare meglio le tradizioni, la cultura, l’enogastronomia raccontati in audio.La specificità del nostro lavoro, e di ciò andiamo fieri, è dunque quella di guidare gli ospiti dei nostri Tour lungo un percorso che, stimolando un interesse profondo alla conoscenza del territorio, susciti il desiderio di ulteriori approfondimenti e visite in autonomia.Contribuiremo così a prolungare la permanenza dei turisti in città.Grazie alle nostre stazioni daremo, inoltre, un servizio di mobilità alternativa quanto più innovativo e sostenibile oggi possibile, di cui, con grande evidenza, da tempo la città sente il bisogno, puntando a raggiungere i 30.000 passeggeri annui.
Riusciremo a far dialogare i due poli turistici della città, anche da un punto di vista commerciale, collegando l’Acropoli con la parte bassa, in una rete virtuosa che consentirà al turista entrato in città da Porta al Prato, trovando la nostra stazione alla “Torre del Pulcinella”, di arrivare agevolmente a Piazza Grande, ma, anche e soprattutto a chi è giunto direttamente in Acropoli, e difficilmente scenderebbe verso la zona bassa della città, di raggiungere comodamente quella parte di Montepulciano, prolungando così la sua visita e la sua permanenza.Oggigiorno, turisticamente parlando, il “bello” non basta più ad assicurarsi soddisfacenti flussi futuri; il nostro servizio non solo sarà elemento qualificante per la soddisfazione dell’ospite, come in decine, centinaia di grandi e piccole altre realtà turistiche da anni è dimostrato, ma, grazie ai nostri minibus elettrici ad emissioni zero, diventerà per Montepulciano orgoglioso elemento di distinzione, sia nel campo del Trasporto Turistico Ricreativo che nel più vasto Mondo dell’Automotive dedicato al Trasporto di Persone.Tutto ciò verrà da noi realizzato senza contributi economici da parte di enti pubblici, attingendo alla nostra esperienza e – conclude la nota – con l’orgoglio di portare Montepulciano al top nel campo del Trasporto Turistico Ricreativo”.