Montepuliano: uno spettacolo dal vivo in omaggio per gli studenti neo maturati da parte del 45° Cantiere Internazionale d’Arte

Un regalo per la maturità arriva dal 45° Cantiere Internazionale d’Arte. Agli studenti che quest’anno hanno conseguito il diploma di maturità presso le scuole di Montepulciano è infatti rivolto l’invito a partecipare a uno degli oltre trenta spettacoli presenti nel cartellone della manifestazione in agenda dal 23 luglio al 2 agosto. L’edizione, ispirata al tema Caos e Creazione – Scienza Arte Utopie, offre un calendario di eventi, tra musica, teatro,danza, canto lirico, cinema, dislocati tra Montepulciano e la Valdichiana.  Dedicando un omaggio ai giovani diplomati in un anno scolastico anomalo, a causa delle complicazioni dovute all’emergenza sanitaria, la Fondazione Cantiere Internazionale d’Arte conferma la propria riconoscenza per l’impegno del sistema scolastico nei confronti delle nuove generazioni ed esprime tutta la sua sensibilità verso una formazione dell’individuo che tenga conto anche di una crescita culturale e civica. La presidente Sonia Mazzini sottolinea la cooperazione con gli istituti scolastici: “I dirigenti del nostro polo didattico hanno accolto con entusiasmo questa nostra proposta rivolta alle ragazze e ai ragazzi che quest’anno si sono cimentati in un impegno insolito, viste le difficoltà contingenti.”. “L’istruzione e le organizzazioni culturali possono rafforzare la crescita delle nuove generazioni e per questo siamo sempre disponibili a nuove collaborazioni con le istituzioni scolastiche”, conclude Mazzini. Gli studenti che hanno appena completato i loro percorsi nelle scuole superiori di secondo grado avranno quindi la possibilità di assistere gratuitamente alle esibizioni dei numerosi artisti in programma, tra cui compaiono realtà locali come la Nuova Accademia degli Arrischianti di Sarteano, l’Orchestra Poliziana, il collettivo giovanile Formare una Compagnia diretto da Carlo Pasquini, la Petite École di Cristina Peruzzi, l’Ensemble degli Intrigati, oltre agli ospiti affermati sul panorama internazionale come il Markus Stenz e Ines Salazar, compagini musicali quali I Solisti Aquilani, l’Orchestra della Toscana, il Trio Astrée, il Quartetto Foné, Zeisig Trio, Duo Alterno e Setteinsiemeperpiero a Lampedusa, le prestigiose partecipazioni di Mariangela Vacatello, Francesco D’Orazio, Michele Franzini, Luigi Piovano, Leslie Howard con Ludovico Troncanetti, Giacomo Palazzesi e infine gli interpreti illustri del cinema italiano Alessio Boni e Michela Cescon, impegnati nell’evento teatrale diretto da Marco Tullio Giordana e ispirato al carteggio tra Ingeborg Bachmann e Hans Werner Henze.