Monteriggioni: al lavoro per il trentennale della Festa Medievale

Macchina organizzativa già in moto a Monteriggioni per l’edizione 2020 della Festa medievale che quest’anno festeggia il suo trentennale. La speciale ricorrenza offrirà l’opportunità di potenziare la manifestazione con una nuova formula e nuovi protagonisti, pronti ad accogliere e a far divertire il pubblico con spettacoli, rievocazioni storiche e riscoperta dei sapori dell’epoca. Le date sono già state fissate, con l’apertura in programma giovedì 9 luglio con il Banchetto medievale, prima di entrare nel vivo con due weekend, da venerdì 10 a domenica 12 luglio e da venerdì 17 a domenica 19 luglio.  “La trentesima edizione della Festa medievale – afferma il sindaco di Monteriggioni, Andrea Frosini – attesta la longevità e l’unicità di questa manifestazione. Nata in maniera spontanea da cittadini e associazioni di Monteriggioni, questo appuntamento è cresciuto negli anni fino a consolidarsi come un evento estivo immancabile nel panorama toscano e capace di essere anche un esempio per le feste di questo genere in Italia. Adesso ha bisogno di essere rilanciata, adeguandosi a tempi e pubblico che sono cambiati nel corso degli anni e con questo obiettivo cercheremo di fare un evento degno della ricorrenza che vogliamo festeggiare”. “Per festeggiare il trentennale della Festa medievale e rafforzarla ancora di più – aggiunge l’assessore alla cultura e al turismo di Monteriggioni, Marco Valenti – abbiamo pensato di articolare i due fine settimana in altrettanti ‘palcoscenici’ storici’ che andranno dal Medioevo al Rinascimento, rafforzando lo spirito di rievocazione storica che ha animato finora la manifestazione. Gli spettacoli e la musica proposti saranno contestuali alle due ambientazioni storiche e cercheremo di portare a Monteriggioni i migliori artisti che hanno calcato le piazze e le vie del Castello nel corso delle diverse edizioni. Una delle prossime novità sarà anche il manifesto dell’evento, sul quale stiamo già lavorando puntando sulla collaborazione con grandi illustratori di fama internazionale”.