Monteriggioni: aperta la Casa dell’Acqua a Belverde

Taglio del nastro per la Casa dell’Acqua a Belverde, che porta a quattro i fontanelli pubblici sul territorio di Monteriggioni, dopo quelli di Castellina Scalo, Tognazza e Badesse. Al taglio del nastro hanno partecipato, fra gli altri, il sindaco di Monteriggioni, Raffaella Senesi, il presidente di Acquedotto del Fiora Spa, Emilio Landi, l’assessore all’ambiente Fabio Lattanzio e altri componenti della giunta e del consiglio comunale. “La Casa dell’Acqua installata a Badesse – ha detto Raffaella Senesi, sindaco di Monteriggioni dando ufficialmente il via al funzionamento del fontanello – amplia le strutture presenti sul nostro territorio per l’erogazione di acqua pubblica, realizzate insieme ad Acquedotto del Fiora Spa, e conferma l’attenzione dell’amministrazione comunale verso una crescente tutela dell’ambiente attraverso la riduzione della plastica e una migliore gestione dei rifiuti”.  La Casa dell’Acqua, già operativa da alcune settimane, sarà aperta tutti i giorni, dalle ore 7 alle ore 24. L’acqua naturale può essere prelavata gratuitamente, mentre per quella frizzante è previsto il contributo di 5 centesimi per ogni litro erogato. L’acqua del fontanello pubblico deve essere utilizzata esclusivamente per uso alimentare ed è consigliabile il consumo entro 24-36 ore dall’erogazione, evitando scorte per lunghi periodi, dal momento che l’acqua dei fontanelli è microfiltrata e non contiene conservanti. Il regolamento prevede, inoltre, il divieto, per ogni utente, di prelevare più di 18 litri complessivi, che, in media, equivalgono a 12 bottiglie da 1,5 litri. E’ consigliabile l’utilizzo di bottiglie in vetro piuttosto che in plastica. La violazione del regolamento prevede sanzioni stabilite dall’amministrazione comunale.