Monteriggioni; Coronavirus; lettera aperta  consigliera Senesi lista “Per Monteriggioni “ al sindaco per un confronto con gli imprenditori e con le altre forze politiche

Confronto costante del consiglio comunale con i rappresentanti dei piccoli imprenditori e convocazione di una seduta permanente della commissione per aprire un confronto politico in merito alla rimodulazione del bilancio di previsione approvato poche settimane fa. Sono queste le richieste avanzate dal gruppo Per Monteriggioni in una lettera aperta al sindaco, in cui si richiede anche l’approvazione urgente del rendiconto di gestione relativo al 2019 in modo da utilizzare l’avanzo di amministrazione della spesa corrente per le misure urgenti sul territorio. “In questo momento così delicato – dichiara Raffaella Senesi, consigliera del gruppo Per Monteriggioni – consideriamo fondamentale il dialogo e il confronto continuo tra maggioranza e opposizione, in modo da sostenere famiglie e imprese del nostro territorio. Lo scorso 9 marzo avevamo chiesto di convocare un tavolo con le categorie economiche per poter sviluppare azioni e strategie a loro sostegno. Ad oggi, però, questa richiesta non avuto alcun esito. Inoltre, lo scorso mese è stato approvato un bilancio di previsione che  è stato redatto prima della pandemia e che non tiene quindi conto di tutte le misure di emergenza che dovranno essere necessariamente adottate per sostenere la ripresa economica sul nostro territorio”. “Per questo – continua Senesi – riteniamo fondamentale aprire un tavolo di confronto continuo con le aziende, individuando dei rappresentanti per i piccoli imprenditori che in consiglio comunale riferiranno le necessità e le richieste del mondo dell’imprenditoria locale. Sostenere le piccole e le grandi realtà economiche del nostro territorio deve essere una priorità per l’amministrazione comunale, che non può esimersi in questo contesto dal confronto politico con le forze di opposizione. Inoltre, è importante procedere al più presto con l’approvazione del rendiconto consuntivo del 2019, in modo da poter utilizzare gli avanzi di amministrazione per adottare misure urgenti a sostegno dei cittadini, sia delle famiglie che delle imprese”.