“Natale a Castiglione del Lago” e “Luci sul Trasimeno”»: presentato un evento per le famiglie che vuole unire il territorio del lago. Domani l’accensione del grandissimo Albero di Natale sull’acqua, uno spettacolo unico da non perdere: madrina d’eccezione Rossella Brescia

  L’associazione “Eventi Castiglione del Lago” ha presentato  il programma di “Luci sul Trasimeno” un nuovo format dedicato alle festività natalizie che vede come grande evento centrale l’”Albero di Natale disegnato sull’acqua” che si candida ad entrare nel Guinness dei Primati come la più grande realizzazione natalizia sull’acqua del mondo.Hanno partecipato alla conferenza stampa Donatella Tesei, presidente della Giunta Regionale dell’Umbria, il sindaco di Castiglione del Lago Matteo Burico, la direttrice del GAL Trasimeno Orvietano Francesca Caproni e il vicepresidente GAL Valter Sembolini, oltre naturalmente a Marco Cecchetti, presidente di “Eventi Castiglione del Lago”, che ha introdotto la conferenza: «Forse abbiamo avuto una folle idea ma alla fine, come amava ripetere Oscar Wilde “le follie sono le uniche cose che non si rimpiangono mai”. “Luci sul Trasimeno” è un nuovo format dedicato alle festività natalizie che vuole accendere i riflettori nazionali sul lago Trasimeno, uno dei luoghi più belli e irripetibili d’Italia. E lo vogliamo fare con un progetto ambizioso, un’installazione che nasce da un sogno e che si candida, e probabilmente ci riuscirà, a diventare l’albero natalizio illuminato sull’acqua più grande del mondo».

Sono davvero “folli” sono i numeri: un chilometro di lunghezza, circa 70 pali portanti piantati nel fondo del lago, 2.590 lampadine LED perimetrali, 50 lampade interne e ben 5 chilometri di cavo. Il primo Albero di Natale disegnato sull’acqua sarà visibile ogni sera dal Parco della Rocca Medievale di Castiglione del Lago a partire da domani sabato 7 dicembre e fino al 6 gennaio 2020.Ha avuto un grandissimo successo l’iniziativa “Adotta una luce” che ha permesso ai cittadini di erogare un piccolo contributo alla realizzazione dell’opera: in poche settimane sono andate quasi tutte esaurite le 2.590 pergamene che certificano l’avvenuta adozione. Con questo contributo di 20 euro i cittadini e le associazioni hanno regalato un albero al paese che verrà piantato nel 2020, nel territorio castiglionese, con lo scopo di ridurre al minimo l’impronta ecologica del progetto. Un albero enorme quello di Castiglione, ma un “gigante buono” per l’ambiente che contribuirà a catturare le emissioni di Co2.«Grazie a tutte le associazioni che hanno collaborato – ha dichiarato il presidente di Eventi Marco Cecchetti– ai gruppi, agli artisti e grazie a chi, come i commercianti di Castiglione del lago, stanno contribuendo a rendere unico il clima natalizio di Castiglione del Lago. In queste settimane di preparativi il nostro paese si è trasformato e ha trovato nuove energie positive. Abbiamo visto maggiore unità e coesione: Eventi Castiglione del Lago ha trovato un sostegno e un entusiasmo collettivo che ci ha motivato ancora di più. Con “Luci sul Trasimeno” vogliamo attirare l’attenzione su Castiglione e su tutto il territorio, valorizzando le nostre bellezze, mettendo in evidenza la nostra capacità di accoglienza, per tornare alla ribalta e sentirci protagonisti. Il nostro è un progetto di marketing territoriale che vuole alzare il livello dell’offerta e aumentare le presenze a Castiglione in tutti i periodi dell’anno. In questo mese non ci sarà solo l’Albero sull’acqua, ma presenteremo un vasto panorama di iniziative piacevoli e divertenti, di manifestazioni, spettacoli, concerti, proposte enogastronomiche, culturali, un convegno sul Trasimeno, sul vino e sull’olio. Finalmente un Natale curato nei particolari che, speriamo, piacerà a tutti». Ma il Natale è la festa preferita dai bambini e dalle loro famiglie e tanti sono gli appuntamenti dedicati a loro. “Luci sul Trasimeno” è anche un articolato programma di eventi, di spettacoli, di luci e di intrattenimento per l’intero mese, animando con stile e calore uno dei borghi più belli d’Italia: un’ambientazione da favola che saprà regalare suggestioni uniche.Tutti i weekend dal 7 dicembre al 5 gennaio, e dal 24 al 26 dicembre, potranno divertirsi con “Favoloso Babbo Natale” e “Storie sotto l’Albero”, racconti e laboratori per i più piccoli organizzati nel pomeriggio e “Castiglione del LEGO”. Una pista di ghiaccio per tutti i pattinatori sarà in funzione per tutto il periodo e un Luna Park nel Lungolago.La star del Natale sarà naturalmente l’Albero disegnato sull’acqua ma lo spettacolo non finisce qui: il Percorso del Belvedere sarà a pagamento e si aprirà con un bellissimo Presepe Monumentale e permetterà di entrare dentro il Teatro della Rocca dove ci saranno animazioni, spettacoli e il “video mapping” dentro le mura.  «È un’idea innovativa – ha detto la presidente Donatella Tesei – che mi piace ed apprezzo molto che fa capire che se un territorio si unisce e “fa rete” arriva al risultato: la Regione vi sostiene. Il lago Trasimeno è una risorsa importantissima per tutta l’Umbria e deve risolvere molte criticità. Ma con sindaci come Matteo Burico e altri che conosco e apprezzo, e che considero veri eroi, il futuro sarà più roseo. Il 2020 sarà per questa amministrazione regionale l’anno della programmazione e degli interventi per far sì che l’Umbria sia attrattiva tutti i 12 mesi dell’anno per esprimere tutto il suo potenziale fatto di storia, di cultura, di natura, di bellezza. Anche la promozione nazionale e internazionale va migliorata lavorando subito da gennaio per rilanciare e potenziare il turismo umbro, un turismo “esperenziale”, fatto di una forte identità e di grandissime tradizioni, valorizzando le nostre manifestazioni e mettendole in rete, per far sì che abbiano un grande ritorno economico e di crescita. Auguri a Castiglione del Lago e complimenti anche per l’idea di legare l’Albero di Natale alla messa a dimora di migliaia di nuove piante, per un Umbria sempre più legata all’ambiente e alla sua natura unica».  Hanno partecipato alla conferenza stampa anche il senatore Luca Briziarelli, il consigliere regionale Eugenio Rondini, che hanno entrambi sostenuto il progetto dell’albero, e la vicesindaco di Castiglione del Lago Andrea Sacco.Sono poi intervenuti i rappresentanti del GAL Trasimeno OrvietanoValter Sembolini, vicepresidente, e la direttrice Francesca Caproni: «Questo progetto ci regala una speranza – ha detto Caproni – con una nuova amministrazione, quella castiglionese, che ha subito fatto vedere uno scatto in avanti a livello di innovazione e di creatività. Il GAL ha contribuito all’acquisto di spazi pubblicitari nazionali sulla carta stampata e sulle radio ed è veramente bello vedere tanta gente che lavora intorno a un progetto: per il nostro territorio allora ci sono speranze, per vedere un Trasimeno più unito e più forte». Il sindaco di Castiglione Matteo Burico ha ringraziato tutti e ha confessato l’emozione di vedere realizzato un progetto molto ambizioso e che sembrava quasi impossibile. «Ringrazio il senatore Briziarelli e il consigliere Rondini per l’aiuto. Io sono stato eletto da pochi mesi e il punto più difficile del mio programma è quello di dare un’identità alla nostra comunità e “riaccendere” Castiglione del Lago. In questo ultimo mese ho visto tanta gente con un ritrovato entusiasmo, che crede in quello che fa e questo mi fa sperare in un futuro migliore. Eventi Castiglione è nata da pochi anni ma ha già inciso moltissimo tra i cittadini. Per adottare una lampadina si sono scatenati tutti e in poche settimane sono quasi finite: abbiamo ricreato una comunità e Castiglione del Lago aveva bisogno proprio di questo. Il 6 gennaio si spengeranno le luci dell’albero ma noi non vogliamo che si spengano i riflettori sul Trasimeno: le istituzioni a tutti i livelli devono prendere a cuore il nostro lago, superando i vincoli burocratici per consentire di agire subito e con strumenti adeguati. Il Trasimeno vive di paesaggio e di ambiente ma è un territorio da millenni antropizzato ed è così grazie all’azione dell’uomo. L’uomo è il principale attore della conservazione del nostro lago».La presidente Donatella Tesei ha ricevuto l’attestato di adozione di una lampadina, consegnato dal sindaco Matteo Burico e dal presidente di Eventi Marco Cecchetti. Domani l’atteso appuntamento alle ore 17 con l’accensione dell’Albero di Natale: madrina d’eccezione Rossella Brescia popolarissima ballerina, conduttrice televisiva e radiofonica, attrice e insegnante di danza.