“Noi Cisl siamo”: domani 20 giugno a Firenze la Conferenza organizzativa della Cisl Toscana

“NOI CISL SIAMO, nelle periferie, con i giovani, per il lavoro” è lo slogan della Conferenza organizzativa della Cisl, che avrà il suo appuntamento toscano domani, Giovedì 20 giugno.Nell’auditorium Cisl di via Benedetto Dei 2/a, a Firenze, arriveranno da tutta la regione 170 rappresentanti delle strutture territoriali, delle categorie e dei servizi della Toscana. E’ una tappa del percorso che porterà la Cisl di tutta Italia alla conferenza organizzativa nazionale, in programma a Roma dal 9 all’11 luglio.Si tratta di consolidare i risultati fin qui raggiunti sul piano organizzativo con le trasformazioni avviate negli anni scorsi (in Toscana ad esempio con le aggregazioni territoriali Firenze-Prato e della Toscana del Nord), lanciando una stagione di risindacalizzazione che punti a ridare protagonismo sociale al lavoro.“La Cisl – dice il segretario generale della Toscana Riccardo Cerza – vuole essere sempre più un ‘sindacato di prossimità’, ovvero stare accanto, concretamente e non solo a parole, a chi lavora, ha lavorato o cerca lavoro con tutela, rappresentanza, servizi e con la contrattazione sociale sul territorio. Per fare questo, a fronte di un mondo del lavoro radicalmente mutato e ancora in trasformazione, bisogna che il sindacato sappia a sua volta cambiare, come ha fatto e vuol continuare a fare la Cisl, tenendo fermi i valori fondanti, ma rinnovando strutture, organizzazione e strumenti.”Ad aprire i lavori, alle 9,30, sarà la relazione della Segreteria regionale Cisl, a chiuderli l’intervento di Giulio Romani, della Segreteria confederale nazionale. In mezzo il dibattito, con gli interventi e i contributi dei partecipanti, per dare concretezza a una visione della realtà che ha al centro il valore della persona, della vita, dell’importanza del dialogo sociale, della democrazia come strumento di partecipazione e di riscatto civile.